Istruzioni per l’allestimento di un acquario marino

Ti aiutiamo ad allestire correttamente il tuo acquario, perché rimanga bello e funzionante anche in futuro.

Se segui alcuni accorgimenti nell’allestimento, potrai evitare già dall’inizio l’insorgere di problemi. Un acquario marino richiede una tecnica leggermente diversa e un po’ più di attenzione rispetto ad un acquario di acqua dolce. Tuttavia, anche i principianti possono iniziare con un acquario marino, senza aver prima posseduto un acquario d’acqua dolce. Benché al giorno d’oggi esistano sul mercato nano acquari, suggeriamo di iniziare con un acquario di almeno 200 litri – semplicemente perché con questa quantità d’acqua è possibile commettere un eventuale errore senza particolari conseguenze.

aufstellen

Installa il mobile di supporto in un luogo adatto, con scarsa o nessuna luce solare diretta. Se vuoi sistemare un acquario con più di 300 litri, va controllata la capacità di carico del suolo.

zurechtlegen

Ritaglia un tappeto livellante (ad es. JBL AquaPad ) sulla misura dell’acquario e appoggialo sul mobile di supporto. Il tappeto livellante impedisce che la lastra di fondo si spacchi.

reinigen

Appoggia l’acquario sul suo supporto e puliscilo. Non utilizzare un detergente chimico. Con una spugna pulita (ad es. JBL Spongi ) si deterge con acqua e JBL Clean A .

Meersalz

Prima di inserire le rocce vive riempi l’acquario con acqua mista a sale marino. Si deve SEMPRE inserire prima l’acqua del rubinetto o di osmosi e in seguito aggiungere il sale – mai il contrario!

Dichtemesser

Sciogliere nell’acqua la quantità di sale marino necessaria affinché il densimetro ( JBL Aräometer ) indica circa 1.025 a 25 °C. Puoi utilizzare l'acqua del rubinetto se è priva di nitrati, fosfati e acido silicico. Esamina prima l’acqua con i test corrispondenti.

Umkehrosmose

Se non è così, l’acqua del rubinetto deve passare attraverso un impianto di osmosi inversa che elimina la maggior parte delle sostanze dannose. Inoltre hai la possibilità di usare in seguito, per allontanare i minerali rimasti, rimoventi del nitrato, fosfato e silicato per depurare l’acqua da queste sostanze favorevoli alla crescita delle alghe.

Termoriscaldatore

Il Termoriscaldatore (ad es. JBL ProTemp S25) riscalda l’acqua fino alla temperatura desiderata di 24 - 26 °C. La temperatura dell’acqua deve rimanere costantemente in questo ambito. Solo per brevi periodi sono possibili oscillazioni da un minimo di 20 °C a un massimo di 29 °C.

Substrato

Substrato: su questo vi sono diverse filosofie. Alcuni considerano superfluo il substrato, ritenendo che su di esso si possa formare della melma. Altri invece lo considerano essenziale perché permette da una parte l’insediamento di batteri utili, d’altra perché molti animali vi cercano il cibo o vi si nascondono. Consigliamo di stendere un sottile strato di sabbia corallina di circa 2-4 cm (granulometria media).

Ueberlaufsystem

Allacciare i filtri: se il tuo acquario è provvisto di un tracimatore, l’acqua viene condotta attraverso un pozzetto in un bacino di filtraggio. In questo bacino avviene un filtraggio biologico e meccanico dell’acqua prima che raggiunga lo schiumatoio di proteine. Raccomandiamo di installare PRIMA del filtro biologico un filtraggio fine. Per realizzarlo è sufficiente stendere uno strato di vello filtrante ( JBL Symec VL ) sopra il materiale filtrante biologico e sostituirlo regolarmente (quando è sporco). Un altro consiglio: i filtri biologici producono acidi che abbassano il pH nell’acqua marina. Di conseguenza si raccomanda di far fluire l’acqua, dopo il filtraggio biologico, attraverso un sacco (ad es. JBL FilterBag fine ) riempito di frantumi di coralli.

CristalProfi e 1901

Se hai un acquario senza tracimatore di consigliamo un filtro esterno, possibilmente grande, come ad esempio il JBL CristalProfi e1901 greenline . L'importante è inoculare il filtro con batteri filtranti ( JBL Denitrol ).

Eiweissabschaeumer

Schiumatoio di proteine: questo dispositivo tecnico aiuta a rimuovere dall’acqua tutte le proteine in essa presenti, prima che i batteri le decompongano in nitrato, che favorisce lo sviluppo di alghe.

Innenabschaeumer

In acquari senza tracimatore si possono usare schiumatoi di proteine, montati all’interno dell’acquario (schiumatoi interni).

Riffgestein

Lascia ora funzionare l’acquario per almeno una settimana, con il substrato, l’acqua salata, il riscaldamento e il filtro ma SENZA illuminazione. Due settimane dopo aver messo in funzione l’illuminazione, inizia a prolungarla di un’ora al giorno, fino ad arrivare a un massimo di 10 ore di illuminazione giornaliera.

Inoltre, dopo la prima settimana puoi iniziare ad inserire pezzo per pezzo le rocce vive (sempre senza illuminazione!). Ci sono varie possibilità di dare una struttura all’acquario marino. Si può ad esempio fare una base di rocce forate e porvi poi sopra le rocce vive. Oppure si investe qualche soldo in più e si costruisce nell’acquario l’intera barriera con rocce vive. Suggeriamo il secondo metodo, perché la roccia viva è più favorevole alla biologia dell’acquario che non le rocce forate “morte”.

Einlaufzeit

In totale il periodo di rodaggio ammonta dunque a circa 12 settimane. Tuttavia durante questo periodo potrai già osservare molte creature belle ed interessanti nel tuo acquario marino, che sono entrate con le rocce vive.

hervorpusten

Per evitare che nel corso del tempo si depositi un accumulo di melma sotto le pietre (rifiuti organici, depositi ecc.), causando problemi di alghe, raccomandiamo di installare, secondo la grandezza dell’acquario, da 1 a 3 piccole pompe ( JBL ProFlow t500 ), che si potranno accendere in caso di bisogno per soffiar via la melma depositata sotto le rocce di barriera, così che finisca nel filtro.

Leuchtstoffroehren

Illuminazione: fare attenzione che nei radiatori per lampade agli alogenuri metallici vengano assolutamente usate sempre e solo le lampade D e non le lampade NDL. Nei tubi fluorescenti si preferiscano i tubi T5 (i tubi snelli da 16 mm) per il loro alto rendimento luminoso piuttosto che i tubi T8 da 26 mm. Un acquario marino dovrebbe avere almeno due tubi. Con due tubi raccomandiamo 2 x JBL SOLAR MARIN DAY . Solo a partire da 3 tubi puoi aggiungere un tubo fluorescente blu ( JBL SOLAR OCEAN BLUE ULTRA lunghezze standard ). Quindi se si hanno solo due tubi sconsigliamo l’utilizzo di un tubo blu perché un solo tubo fluorescente a luce diurna non basta per i coralli, affamati di luce. Dei buoni riflettori ad alto rendimento come SOLAR Reflect T5 + T8 raddoppiano il rendimento luminoso dei tubi fluorescenti e sono assolutamente raccomandabili. Se propendi per i LED, rifletti bene se non sia il caso di aspettare ancora un anno per questo investimento. La tecnologia LED sta facendo grandi passi in avanti ma non ha ancora raggiunta le sue piene potenzialità.

Kieselalgenbelaege

È normalissimo che in questi primi tre mesi il tuo acquario passi attraverso diverse fasi che non sempre sono belle alla vista. Inizialmente si possono formare placche di diatomee che ricoprono il fondale e la decorazione con un sottile film brunastro.

Faedige Algen

Possono apparire alghe verdi filamentose che dovrebbero però sparire dopo un certo tempo.

hoehere Algen

Se l’acqua è stabile allora cominciano a crescere le alghe “superiori”, molto più belle, ed eventualmente possono apparire anche degli invertebrati. Ed è in questa fase che non devi cadere nella tentazione di inserire dei pesci. L’acquario non sopporterebbe ancora l’impatto con il mangime e le feci dei pesci.

Wasserwerte

Controllo dei valori dell’acqua: nell’acquario marino devi controllare ogni settimana, con dei test facili da usare, alcuni valori dell’acqua ed eventualmente correggerli. Nel nostro Laboratorio online per l’analisi dell’acqua trovi le indicazioni per la correzione dei valori dell’acqua, se necessario.

Proscape N Duenger
  • Durezza carbonatica (KH): dovrebbe assestarsi tra 7 e 10 ° dKH.
  • Valore del pH: dovrebbe assestarsi tra 7,9 e 8,5.
  • Calcio: dovrebbe essere tra i 400 e i 460 mg/l.
  • Magnesio: dovrebbe essere tra i 1200 e i 1400 mg/l
  • I componenti azotati (ammonio, nitrito e nitrato) non dovrebbero essere rilevabili. Se ci sono moltissimi coralli e pochi pesci sarebbe utile un’aggiunta di azoto (fertilizzante JBL ProScape).
Invertebrati

Se dopo tre mesi tutto è rimasto stabile e non c’è alcun segno di proliferazione delle alghe indesiderate, allora si possono inserire gradualmente invertebrati e pesci.

Tracemarin

Elementi traccia: coralli, spugne e altri invertebrati consumano gli elementi traccia sciolti assieme al sale marino nell’acqua. Nella serie TraceMarin, JBL offre una possibilità scientificamente provata di aggiungere dosi di elementi traccia. A proposito: gli schiumatoi di proteine rimuovono un’alta percentuale di vitamine ed elementi traccia! Quindi, se è in funzione un forte schiumatoio di proteine devi aumentare le ripetizioni del dosaggio.

fuettern

Nutrimento: ti suggeriamo di inserire nel tuo acquario solo coralli che non devi nutrire separatamente perché ogni nutrimento aumenta l’inquinamento dell’acqua. I pesci vanno nutriti ogni giorno, ma devono ricevere solo tanto cibo quanto ne inghiottono in pochi minuti. JBL offre con JBL Maris , JBL MariPearls , PlanktonPur , JBL Spirulina e JBL Krill un'equilibrata gamma di mangimi che puoi complementare con cibo vivo e mangime surgelato. È utile, due volte alla settimana, aggiungere al mangime JBL Atvitol ) per incrementare la resistenza dei pesci alle malattie.

Per terminare, ricordiamo ancora una volta la cosa più importante: sii paziente durante il periodo di rodaggio e resisti alla tentazione di inserire troppo presto pesci e invertebrati! Ne vale davvero la pena!!!