Fertilizzazione

Non lasciar morire di fame le tue piante!

Molti proprietari di acquari hanno delle piante in casa che (chi più chi meno) concimano regolarmente. Eppure non ritengono necessaria una fertilizzazione delle loro piante da acquario. Pensano che le piante acquatiche ricevano tutte le sostanze necessarie alla loro crescita dagli escrementi dei pesci e dall’acqua.

Questo è vero solo in parte. Le piante ricevono sì acqua e, dagli escrementi dei pesci, azoto e fosfati. Ma no, purtroppo questo non basta!

La sostanza nutritiva principale delle piante è l’anidride carbonica (CO2), che le piante trasformano durante la fotosintesi, con l’aiuto dell’energia solare e dell’acqua, in cibo (zuccheri), rilasciando l’ossigeno come sottoprodotto.

Di conseguenza la cosa più importante per fornire cibo alle tue piante è un sistema di fertilizzazione CO2. Ovviamente è già presente della CO2 nell’acqua del tuo acquario, ma per la maggior parte delle piante non è sufficiente per crescere bene.

Valori dell'acqua

Quali valori dell'acqua sono importanti? Come puoi ottenere gli ideali valori d'acqua?

Fertilizzazione delle piante con CO₂

Quanto è importante la concimazione delle piante con CO2? Perché le tue piante necessitano ulteriore CO2? Come funziona un impianto di CO2?

Paragonando la CO2, il nutriente principale delle piante, ai nutrienti umani, essa corrisponderebbe a proteine/grassi/carboidrati. Anche per noi uomini questi nutrienti principali non sarebbero sufficienti. Senza vitamine, minerali e oligoelementi aggiuntivi ci ammaleremmo seriamente e vivremmo meno a lungo. Nello stesso modo le piante necessitano, oltre alla CO2, di minerali e oligoelementi che possiamo somministrare attraverso fertilizzanti liquidi o per substrato.

Fertilizzanti per piante

I seguenti tipi di fertilizzanti sono a tua disposizione per la cura delle piante:

Concime per il substrato

Hai due possibilità. Allestendo il tuo acquario potrai stendere un suolo fertilizzante a lungo termine ( JBL AquaBasis plus ) come strato inferiore. Le piante così si potranno nutrire con tutti i minerali ed elementi traccia sin dall'inizio.

Dopo un certo periodo i nutrienti saranno consumati e potrai ricaricare la riserva di nutrienti nel suolo con un fertilizzante liquido ( JBL Ferropol ). In aggiunta hai, nel momento del nuovo allestimento, la possibilità di inoculare il suolo in modo mirato con una coltura batterica che previene l'insediamento di batteri indesiderati (cianobatteri = alghe azzurre) e che apporta i minerali e i nutrienti legati nel suolo alle radici delle piante. Con JBL ProScape PlantStart JBL ti offre un prodotto adatto per questa esigenza.

Se il tuo acquario è già allestito hai la possibilità di inserire delle sfere fertilizzanti nella zona delle radici delle tue piante ( JBL Le 7 sfere ). Le sfere fertilizzanti formano un deposito di nutrienti che dura circa 180 giorni. Dopodiché andranno rinnovati.

Fertilizzante liquido

Sarebbe ideale fornire settimanalmente alle piante del tuo acquario il fertilizzante base JBL Ferropol . Se combini la fertilizzazione con un cambio parziale dell’acqua, DOPO il cambio parziale d’acqua puoi JBL Ferropol ripetere il dosaggio in riferimento alla quantità dell’acqua CAMBIATA. Molte specie di piante d'acquario popolari, come Hemianthus, Glossostigma, Elatine e i muschi (Taxiphyllum, Vesicularia, Riccardia, Fissidens, Fontinalis) assorbono i nutrienti principalmente attraverso le foglie. In questo caso, quindi, una fertilizzazione liquida sarà più efficace di una radicale.

Fertilizzazione radicale

Con un substrato nutritivo di lungo termine ( JBL AquaBasis plus ) crei una base perfetta per una crescita sana e duratura delle piante. L'aggiunta mirata di sfere fertilizzanti ( JBL Le 7 sfere ) offre alle radici delle piante un deposito per un periodo di circa 180 giorni. Esistono però anche dei minerali che si consumano rapidamente. Per rifornire alle piante mensilmente queste sostanze è stato sviluppato JBL Ferropol Root . Inserisci una compressa fertilizzante nella zona delle radici di quelle piante che assumono i nutrienti principalmente attraverso le loro radici. Di queste fanno parte tra l'altro Echinodorus, Cryptocoryne, Vallisneria, Hygrophila, Bacopa, Alternanthera e Ludwigia.

Fertilizzante giornaliero

Alcuni elementi traccia reagiscono molto velocemente con l'ossigeno contenuto nell'acqua e in forma ossidata non risultano più disponibili per le piante. Abbiamo quindi sviluppato un fertilizzante giornaliero ( JBL Ferropol 24 ) con il quale puoi aggiungere giornalmente, OLTRE al fertilizzante di base, i minerali sensibili all’ossigeno e gli elementi traccia.

Fertilizzazione NPK

Spesso gli acquari in cui vivono molte piante e pochi pesci (ad es. gli aquascape) presentano una carenza di azoto (N), fosforo (P) e potassio (K). Con un fertilizzante NPK ( JBL ProScape NPK Macroelements ) puoi somministrare insieme questi macroelementi. Tramite ProScape calcolatore di fertilizzante puoi calcolare il consumo effettivo di nutrienti del tuo acquario ed aggiungere queste sostanze nutritive insieme (fertilizzante NPK) o addirittura singolarmente ( JBL ProScape N Macroelements / JBL ProScape P Macroelements / JBL ProScape K Macroelements ).

Agli aquascaper piace lavorare anche con uno speciale fertilizzante base ad alta concentrazione ( JBL ProScape Fe +Microelements ). Simile al JBL Ferropol contiene i minerali e gli oligoelementi più importanti, ma anche gli oligoelementi sensibili che in caso di JBL Ferropol andrebbero aggiunti con il fertilizzante giornaliero JBL Ferropol 24 . Poiché viene somministrato tutti i giorni, può contenere gli elementi traccia sensibili all’ossigeno.