Dieta o nutrimento per i tuoi animali?

Dare da mangiare ai pesci – una delle cose più belle al mondo!

Dare da mangiare ai pesci è divertente per tutti, giovani e adulti. Molte specie di pesci imparano subito a mangiare dalla mano e paiono sviluppare un particolare rapporto con il loro guardiano. Questo modo ha i suoi vantaggi: i pesci più deboli si possono nutrire con una quantità maggiore di cibo ed è più facile catturare un determinato pesce in caso di necessità.

Ci sono molti tipi diversi di mangime per pesci e anche i prezzi possono variare notevolmente.

Perché è tanto importante una nutrizione adeguata alla specie?

Molti proprietari di laghetti considerano il fatto di alimentare i pesci più come divertimento che altro. Mangiare però non è soltanto divertente ma serve anche a fattori come la crescita e la resistenza alle malattie. Dato che i pesci sono diversissimi tra di loro anche le loro esigenze nutrizionali sono differenti. Pesci predatori come le trote o i perciformi hanno bisogno di un mangime a base di carne (ittica), mentre gli onnivori che si nutrono in parte anche di piante come i pesci rossi o le coi, richiedono una maggiore quota vegetale nel loro cibo. Devi anche considerare che il mangime commerciale per l'allevamento di trote o carpe mira ad aumentare in breve tempo la biomassa per la macellazione. Invece nel laghetto da giardino si è piuttosto interessati a una crescita uniforme e lineare per una lunga vita del pesce. Nessuno vuole macellare la sua preziosa koi dopo due anni e mangiarla!

Non tutti i pesci da laghetto richiedono lo stesso mangime e anche il loro stadio di vita (giovane/anziano) gioca un ruolo fondamentale. Un altro punto molto importante è il valore nutritivo del mangime. I proprietari di cani conoscono bene la problematica: un mangime economico porta a grandi mucchi di sterco e ciò nonostante il cane può presentare dei sintomi di carenza. Nei pesci un mangime non adatto ha delle conseguenze identiche che non sporcano nessun marciapiede ma che inquinano moltissimo l'acqua del laghetto. Questo, a sua volta, porta ai problemi con le indesiderate alghe.

Quali specie si nutrono di quale mangime?

Se si tengono diverse specie o generi di pesci nello stagno, come la maggior parte fa, la prima domanda che ci si pone è come cibare le varie specie separatamente. Nei laghetti in comune è impossibile. A meno che tu dia da mangiare ad ogni pesce dalla mano. In ogni modo, avendo nel laghetto una collezione di pesci di diverse famiglie e specie è tuttavia importante somministrare una gamma di mangime che sia appropriata a tutti. Soltanto così è possibile evitare carenze e malattie. D'altra parte questa problematica ha portato al fatto che sempre più proprietari di laghetti installano laghetti specie-specifici. Gli uni contengono solo koi gli altri solo acipenseriformi.

Wir unterscheiden in Teichen folgende Fischtypen:

Koi, Goldfische, Biotopfische und Störe. Koi und Goldfische sind vom Ernährungsbedarf sehr ähnlich, nur werden Koi deutlich größer. Sie können die richtige Futtergröße eines Koifutters sehr gerne auch an Goldfische füttern und umgekehrt. Die richtige Futtergröße, passend zum Maul der Fische, ist da das Entscheidende. Die Zusammensetzung eines Koifutters ist oft qualitativ hochwertiger als das eines Goldfischfutters. Daher kommen meistens auch die Preisunterschiede!

Cosa sono esattamente pellet, estrusi e granulati?

Una panoramica sulle diverse forme di mangimi:

Pellet

Il mangime in pellet è ottenuto con la tecnologia più semplice. Gli ingredienti, dapprima miscelati e macinati, vengono trafilati a freddo. I pellet di solito sono piccole sferette, lucenti all'esterno e con i margini irregolari. I veri pellet non si usano normalmente nell'alimentazione dei pesci da laghetto.

Estrusi

Il loro nome deriva dalla macchina con la quale vengono prodotti, l'estrusore. Dall'estrusore esce il composto sotto forma di salsiccia lunga e fine che viene tagliata a pezzetti. Gli estrusi lunghi li chiamiamo bastoncini o stick, gli estrusi corti sono i granuli o le perle di mangime. I pezzi molto corti diventano fette, chiamate cialde o wafer.

Questa geometria permette di trasportare, di miscelare, di lavorare e di pressurizzare. Inoltre si possono aggiungere acqua e vapore e riscaldare. La poltiglia di mangime viene brevemente riscaldata a circa 140 °C e sottoposta ad una pressione di circa 100 bar prima di uscire sotto forma di innumerevoli cordoni attraverso la matrice che si trova all'uscita della coclea di trasporto. Davanti alla matrice gira un coltello che taglia l'estruso in bastoncini rotondi o in pezzetti più o meno lunghi a seconda della sua velocità. Il mangime prodotto dall'estrusore risulta meglio digeribile e praticamente sterile. A questo si aggiungono delle caratteristiche tecniche: più cereali contiene l'estruso, più aria lega nel momento che esce dalla matrice, quando la pressione cala d'improvviso. Perciò gli estrusi sono più o meno galleggianti. Più proteine preziose contengono gli estrusi, meno aria possono immagazzinare. Aumenta quindi il peso degli estrusi che, a partire da un certo punto, non sono più in grado di galleggiare. In generale si può dire: più pesa l'estruso più prezioso è, meno pesa e più è l'aria ben impacchettata che tu acquisti.

Quanto si deve somministrare?

La dose di mangime va scelta in modo che i pesci la consumano completamente entro 2-3 minuti. Se dopo 5 minuti dovesse ancora galleggiare del mangime sulla superficie dell'acqua o trovarsi sul fondo del laghetto, significa che si è dato troppo mangime!

Stranamente la maggior parte dei proprietari di laghetti teme che i loro pesci muoiano di fame. La conseguenza è una sovranutrizione dei pesci che fa molto male e che inquina fortemente l'acqua del laghetto (risultano problemi con le alghe).

Conoscendo il peso del pesce è possibile dosare la quantità di mangime in grammi esatti. Per le koi adulte, ad ogni 100 grammi di peso corporeo corrispondono 1-2 grammi di mangime al giorno. Ma chi mai vuole pesare continuamente i suoi pesci e il mangime? La regola del "quanto assumono in pochi minuti" è assolutamente sufficiente. Assieme al mangime corretto e alla giusta frequenza di somministrazione avrai pesci in perfetta salute e senza problemi.

Sul lato di ogni confezione ProPond® / NEO Index® trovi una tabella che ti indica la dose esatta.

In aggiunta i negozi zootecnici offrono dei bicchierini dosatori che, simili ai dosatori del detersivo, ti aiutano a determinare la quantità di mangime corretto a seconda della specie di mangime. Questo è il modo professionale per evitare una sotto- e sovranutrizione e avrai dei pesci da laghetto sani e ben nutriti.

Quanto spesso si deve nutrire?

Vale la regola: meglio dare da mangiare poco ma frequentemente che raramente ma troppo. Anche in questo caso è ovvio il parallelismo con l'alimentazione umana. Gli avannotti hanno bisogno almeno 3 volte al giorno la loro razione di cibo, mentre per gli animali più anziani basta un pasto alla sera.

Non devi dimenticare che la maggior parte dei laghetti che esiste da più di due anni rappresenta una vasta microfauna e -flora che può servire come supplemento nutritivo.

La cura vitaminica

I tuoi pesci da laghetto e le tue koi ottengono le vitamine attraverso il mangime e gli alimenti naturali che trovano nel laghetto. Ma come negli esseri umani l'apporto vitaminico è soltanto sufficiente se è accompagnato da una nutrizione completa è ben bilanciata. Per questo raccomandiamo vivamente di somministrare una volta alla settimana una dose extra di vitamine. Il metodo più efficiente è dare delle gocce di concentrato di vitamine JBL Atvitol sul mangime poco prima di darlo in pasto. Se i tuoi pesci dovessero una volta mostrare dei sintomi di malattia, la cura vitaminica sarà la misura più importante assieme all'aggiunta di medicinali. I medicinali possono soltanto agire contro i patogeni, le vitamine invece aumentano la resistenza dei pesci e li aiutano a ritornare sani.

JBL ProPond NEO Index

ProPond® / NEO Index® è l'unico mangime in commercio con un concetto fisiologico-nutrizionale.

Anche se i tuoi pesci da laghetto sono sempre affamati e si tuffano su quasi ogni cibo non importa quale, devi assolutamente occuparti della tematica dell'alimentazione corretta. Quali sono i fattori veramente importanti? Non basta scegliere soltanto un mangime adatto alla stagione, ma una nutrizione corretta deve offrire ai pesci l'energia necessaria nel momento giusto e nel luogo giusto. Gli scienziati della JBL hanno riassunto tutti questi fattori in un indice chiamato NEO Index (nutrizione naturale energicamente ottimizzata). Per la prima volta con PROPOND Stagioni ricevi più di 100 prodotti, concepiti sotto questi aspetti: la grandezza dell'animale, la sua età, la funzione del mangime e la temperatura dell'acqua, sempre con l'appropriato rapporto di proteine e grassi.

Il rapporto proteine-grassi

A base del NEO Index si trova il rapporto tra le proteine e i grassi nel mangime. Se si tenesse conto soltanto della stagione, i pesci necessiterebbero in inverno solo la metà delle proteine (2:1) che in estate (4:1). Ma dato che non solamente la stagione, quindi la temperatura dell'acqua, assume un ruolo importante ma anche la grandezza e l'età del pesce e la funzione del mangime (ad es. mangime per la crescita = Crescita ) è stato sviluppato il NEO Index che indica il rapporto proteine-grassi corretto.

Auf der Vorderseite jederProPond® / NEO Index®Futterverpackung finden Sie die zwei großen Zahlen des NEO Index zum Protein-Fettverhältnis und auf der Rückseite der Verpackung die Details dazu. Wenn Sie z. B. beim Frühjahrsfutter () das gleiche Protein-Fettverhältnis (3:1) wie beim Herbstfutter () finden, so zeigt ein Blick auf die genaue Zusammensetzung, dass es sich hier nicht um das gleiche Futter in unterschiedlichen Verpackungen handelt, sondern die Zusammensetzung deutliche Unterschiede aufweist:

Im Herbst benötigen die Fische einen höheren Protein- und Fettgehalt als im Frühjahr, um Energiereserven für den kommenden Winter aufzubauen. So sind beide Gehalte, bei gleichem Verhältnis zueinander, höher als im Frühjahrsfutter. Dafür ist der Rohfaser- und Rohaschegehalt im Herbst etwas geringer, da der Verdauungstrakt beim bevorstehenden Winter kürzer belastet werden sollte. Zudem ist das Frühjahrsfutter ein schwimmendes und das Herbstfutter ein sinkendes Futter, da die Tiere im Herbst langsam zur Ruhe kommen und nicht durch die Fütterung an die Wasseroberfläche gezwungen werden sollten.

Le proteine sono elementi fondamentali per il corpo, necessarie per la costruzione e il mantenimento delle cellule. Inoltre, sotto forma di enzimi ed ormoni, agiscono nella regolamentazione di altri molteplici processi. Anche gli aminoacidi fanno parte delle proteine e sono importanti per una crescita sana e corretta. In tutte le materie prime si trovano delle proteine, ma soprattutto pesci, crostacei e molluschi sono fonti ideali di proteine per i pesci da laghetto.

I grassi (lipidi) costituiscono una riserva energetica importante nel corpo e quindi una componente fondamentale del mangime, soprattutto quando si rende necessario creare una scorta di energia (prima dell'inverno). Tra i grassi si trovano anche sostanze essenziali che il corpo stesso non produce e vanno apportate attraverso il mangime. I grassi di alta qualità con molti acidi grassi, gli omega 3 e omega 6, rappresentano un'importante integrazione nel mangime per i pesci. Soprattutto l'olio di pesce offre di per sé la composizione ideale di grassi per i nostri pesci da laghetto e fornisce anche altre sostanze importanti come i carotenoidi che favoriscono i colori dei pesci.

Come noi umani anche i pesci hanno bisogno di una quota indigeribile nel loro mangime per promuovere la digestione. Le fibre grezze assicurano una migliore assunzione del cibo. Nelle ceneri grezze si ritrovano tutte i minerali e gli elementi traccia che sono determinanti per molti processi fisiologici. Per la formazione dello scheletro sono importanti tra l'altro il calcio e il fosforo, per i processi metabolici il sodio, il potassio, il magnesio e il cloro, per il trasporto dell'ossigeno nel sangue il ferro.

Ciò che tuttavia viene spesso ignorato nel laghetto da giardino è la quantità di mangime necessario. I calcoli e i numerosi esperimenti eseguiti sul metabolismo di mantenimento mostrano chiaramente che molti proprietari di laghetti, per paura dello sviluppo di alghe, somministrano troppo poco mangime ai loro pesci. Un esempio: un laghetto di koi con 20 carpe koi di 40 cm abbisogna nei mesi estivi di una quantità giornaliera di 600 g di mangime.

Se, ad esempio, hai l'abitudine di nutrire i tuoi pesci rossi e le tue koi con il mangime per l'allevamento di trote (spesso pellet marroni in grandi sacchi trasparenti per pochi soldi) è come dare carne alle mucche. Gli animali cresceranno velocemente ma non saranno in grado di assimilare bene il mangime e le patologie aumenteranno. La digestione incompleta del mangime può condurre, attraverso le feci, a una carica maggiore dell'acqua. In più i pesci soffriranno spesso di steatosi epatica, cioè di fegato grasso, che si riconosce certe volte dalla forma rotonda del corpo.

Avannotti: i pesci di minor dimensione necessitano di un mangime più piccolo rispetto ai pesci più grandi, già per la grandezza della loro bocca. Dato che i pesci rossi e le koi giovani crescono più velocemente di quelli grandi (i pesci continuano a crescere per tutta la loro vita), anche la composizione del loro mangime è stata adattata a loro.

Fische wachsen ihr Leben lang

Würden wir das Wachstum eines Fisches als Kurve darstellen, so würde es eine ansteigende Linie ergeben, die sich oben abflacht. Das Wachstum verlangsamt sich also mit zunehmendem Alter, auch wenn es nie aufhört. Es könnten auch Dellen in der Kurve sein, denn das Wachstum hängt auch von Nahrungsverfügbarkeit und Lebensbedingungen ab. Ein 5 cm langer Koi wiegt etwa 2,2 g. Wächst er auf das Dreifache heran ist sein Gewicht bereits auf knapp 60 g gestiegen. Mit 50 cm Länge wiegt er dann über 2 kg. Da Fische etwa 3,5- 5 % ihres Körpergewichtes täglich als Nahrung benötigen, braucht ein 50 cm Koi etwa 110 g Futter täglich.

Vielfältig. Wie die Anforderungen an den Stoffwechsel

Obwohl Ihre Teichfische immer hungrig sind und auch fast jedes Futter gierig fressen, sollten Sie sich unbedingt mit dem Thema der richtigen Ernährung befassen. Es ist nicht ausreichend, nur ein Futter passend zur Jahreszeit auszusuchen, sondern eine richtige Ernährung sollte Energie zur richtigen Zeit am richtigen Ort zur Verfügung stellen. Fische sind wechselwarm! Demzufolge hängt Ihr Stoffwechsel immer von der Umgebungstemperatur (Wassertemperatur) ab. Während im Winter bei kalten Temperaturen die Fütterung eingestellt werden muss (unter 5 Grad Celsius) benötigt der Fisch mit steigender Temperatur immer mehr Futter. Auch wenn der Stoffwechsel der Fische von der Umgebungstemperatur abhängt lässt sich immer eine Einteilung in den Grundumsatz, welcher für die Erhaltung der Lebensfunktionen nötig ist, und den Leistungsumsatz machen. Diese beiden Energietypen hängen von der Umgebungstemperatur, dem Alter, dem Geschlecht und der Aktivität der Fische ab.

Gli storioni hanno bisogno di un mangime particolare?

Si, perché gli storioni si nutrono di animaletti e cercano il loro cibo sul fondo. Per questi interessanti pesci è stato sviluppato JBL PROPOND STERLET S in tre granulometrie.

JBL PROPOND STERLET S

Mangime completo per piccoli sterletti

  • Mangime completo con il corretto rapporto proteine-grassi di 3:1 secondo il NEO Index, che considera la temperatura dell’acqua, la funzione, la taglia e l’età dell’animale
a partire da 11,99 €

JBL PROPOND STERLET M

Mangime completo per sterletti medi

  • Mangime completo con il corretto rapporto proteine-grassi di 3:1 secondo il NEO Index, che considera la temperatura dell’acqua, la funzione, la taglia e l’età dell’animale
a partire da 49,95 €

JBL PROPOND STERLET L

Mangime completo per grandi sterletti

  • Mangime completo con il corretto rapporto proteine-grassi di 3:1 secondo il NEO Index, che considera la temperatura dell’acqua, la funzione, la taglia e l’età dell’animale
a partire da 49,95 €

Gli storioni ed altri pesci insieme nel laghetto

Come nutri pesci con diverse esigenze?

Gli storioni non solo hanno bisogno di un mangime diverso da quello delle tue koi o dei tuoi pesci rossi, ma hanno anche un altro modo di mangiare! I pesci rossi e le koi di solito sono avidi mangiatori che arrivano velocemente nel luogo dove sono soliti ricevere il cibo quando notano la persona sul bordo del laghetto. Dando loro da mangiare rimarrà poco o niente per gli storioni e sterletti. Puoi risolvere questo problema con un trucco: prendi un tubo di plastica non trasparente e mettici il mangime per gli storioni.

JBL PROPOND STERLET M è un mangime affondante e a mezzo del tubo giungerà sul fondo dove gli storioni impareranno ad assumerlo. Così gli storioni otterranno il "loro" mangime e gli altri abitanti del laghetto non lo ruberanno.

Storione quasi morto di fame a causa dei pesci più voraci

I pesci del laghetto vanno nutriti anche in inverno?

Anche se la temperatura dell'acqua scende sotto i 15 °C, i pesci sono ancora attivi. Per "attività" si intende consumo di energia e questa energia va fornita ai pesci. Per questo motivo JBL ha sviluppato uno speciale mangime per le basse temperature ( inverno ). La composizione di questo mangime è mirata a renderlo facilmente digeribile e non gravoso per l'intestino dato che a basse temperature la digestione è molto lenta. L'importante per un buon mangime invernale è di apportare agli animali più energia di quanto ne viene impiegata dall'organismo per digerirlo. Altrimenti il pesce mangerebbe sì, ma diventerebbe molto fiacco dalla perdita di energia consumata per la digestione!

Consiglio professionale: le koi bianche hanno bisogno di un mangime diverso da quelle bianche e rosse o arancioni?

I colori dei pesci sono prodotti da speciali cellule della cute. Sostanze naturali come i carotenoidi o l'astaxantina rinforzano specialmente i colori rossi e giallastri della cute. Aggiungendo però troppi coloranti naturali al mangime anche una koi bianca può diventare rosa! Perciò ci vuole molta esperienza e conoscenza della composizione dei mangimi per raggiungere la stimolazione dei colori e, contemporaneamente, una loro distinzione netta. Un keeper ora non deve temere di doverle alimentare con prodotti chimici artificiali per renderle belle colorate. I carotenoidi (ad es. da carote) e soprattutto l'astaxantina molto più costosa provengono da pregiati animali da pasto come krill, gammarus, astemia, cyclops o pulci d'acqua – quindi dalla dieta naturale dei pesci. Questi animali, estratti e concentrati, sono stati aggiunti scrupolosamente dosati al mangime per i pesci da laghetto. I colori metallici dei pesci che cambiano secondo l'angolo di illuminazione, si chiamano colori strutturali e non possono essere influenzati dal mangime.

JBL NEO Index: ne vale la pena!

Nutrendo i tuoi pesci secondo il NEO INDEX, offrirai ai tuoi pesci il mangime perfetto per ogni taglia, per ogni età, per ogni stagione e per ogni condizione di vita. In questa maniera i tuoi pesci rimarranno sani, cresceranno correttamente sviluppando colori bellissimi con una netta distinzione dei colori.

ProPond® / NEO Index®

Nutri i tuoi animali per tutto l’anno in modo equilibrato e naturale con il mangime per pesci JBL ProPond, così che rimangano a lungo sani e attivi. Tutti i prodotti ProPond di questo particolare concetto nutritivo contengono ingredienti di alta qualità in sintonia con il NEO Index®.