Terrari per insetti e aracnidi

Gli amanti dei ragni, degli scorpioni e della maggior parte degli insetti godono di un vantaggio enorme: i loro terrari possono essere relativamente piccoli paragonati ai terrari per le tartarughe o le lucertole. Anche se una tarantola o uno scorpione sono ben più lunghi di una piccola lucertola, il loro raggio d'azione è molto più ristretto e un terrario piccolo non lo limita.

L'allestimento per un terrario per aracnidi e insetti

La costruzione corretta di un terrario per ragni, scorpioni e insetti

In seguito troverai dei suggerimenti per l'allestimento del terrario specifico per singole specie o gruppi. Persino all'interno di un gruppo, esempio le tarantole, l'allestimento del terrario può differire molto. Nel caso che tu volessi allevare un'altra specie di quelle qui enumerate rivolgiti al tuo rivenditore zootecnico per i dettagli.

Tarantole

Per la maggior parte delle tarantole, che vengono sempre tenute individualmente, si presta un terrario di 40 x 40 x 30 cm (L/P/A). Il substrato deve avere 8-10 cm di spessore e va scelto in dipendenza dalla specie. La popolare Avicularia metallica necessita per esempio un materiale che ritenga l'umidità come JBL TerraBasis o JBL TerraCoco Humus .

Per la Chilobrachys huahini o la Grammostola actaeon va scelto invece un misto tra sabbia e terra.

È sempre necessario un nascondiglio come ad esempio un pezzo di sughero ricurvo. Alcuni tipi di tarantole costruiscono da sole il loro nascondiglio (C. huahini). La Chromatopelma cyaneopubescens ha bisogno di un nascondiglio verticale come ad esempio un tubo di sughero in piedi.

Tutti i ragni hanno bisogno di una vaschetta piatta per bere ( Ciotole e contenitori ). Queste vaschette sono disponibili in diversi colori, così da poterle scegliere nel colore adatto al substrato. Le vaschette JBL offrono il vantaggio che gli animali da pasto possono salvarsi dall'acqua mediante una scaletta.

Ogni ulteriore arredamento deve essere adattato alle esigenze delle relative specie. Alcune preferiscono sassi, altre legno e fogliame, altre ancora amano oggetti per arrampicare.

Illuminazione

La luce corretta per aracnidi e insetti

Non esistono aracnidi o insetti che hanno bisogno di un'illuminazione producente UV! Puoi quindi scegliere un'illuminazione che produce calore o meno. Dipende se desideri riscaldare il terrario durante la fase di luce o meno. Dato che i terrari per aracnidi e insetti sono spesso di piccole dimensioni, è importante fare attenzione che l'illuminazione si adatti al terrario e le gabbie di protezione delle lampade non abbiano delle fessure troppo grandi, per evitare che gli animali vengano in contatto con la lampada scottante.

Illuminazione

L'illuminazione è uno dei fattori più importanti nella terrariofilia. Cosa c'è da considerare?

Calore

La regolazione della temperatura dei terrari per aracnidi e insetti

Hai la scelta di produrre la temperatura corretta tramite una lampada o un tappetino riscaldante. Va ricordato che le lampade hanno bisogno di un cestello protettivo per evitare che gli animali ne vengano in contatto. Va anche ricordato che la lampada produce solo calore quando è accesa. Spesso è proprio questo che si desidera, per avere una riduzione della temperatura notturna. Se invece vuoi anche di notte una temperatura più alta, puoi utilizzare un tappetino riscaldante come il JBL TerraTemp heatmat .

Calore

Come riesci ad avere la temperatura corretta nel tuo terrario? Perché devono esserci dei luoghi caldi e altri più freschi?

Scorpioni

Gli scorpioni non si trovano soltanto nei deserti ma anche nella foresta pluviale. Lo scorpione giallo a coda grossa (Androctonus australis) viene dalle steppe e dai deserti dell'Africa del Nord. Il suo terrario, di conseguenza, deve misurare almeno 30 x 20 x 20 cm (L/P/A) e contenere della sabbia ( JBL TerraSand giallo natura o JBL TerraSand bianco natura ), sassi e un pezzo di legno nodoso. Anche una bacinella piatta per l'acqua non deve mancare ( Ciotole e contenitori ).

Lo scorpione imperatore (Pandinus imperator) vive nelle foreste pluviali dell'Africa centrale e orientale. Necessita perciò un terrario delle dimensioni di 60 x 40 x 40 cm (L/P/A) con terra come substrato. Si possono inserire delle piante che però non sono necessarie per l'animale. L'umidità dell'aria dovrebbe essere di 60-80%. JBL Corteccia di sughero offre all'animale la possibilità di nascondersi.

Insetti

Le mantidi religiose, i fasmidi, gli insetti foglia, gli ortotteri e i coleotteri sono animali da terrario molto popolari. Le loro esigenze verso il terrario differiscono molto.

Le mantidi religiose non hanno bisogno di molto spazio. Ideali sono terrari piccoli con 30 cm di lato. Richiedono un misto di sabbia e terra leggermente umido come substrato e l'impostazione di 25-30 °C di temperatura giornaliera e 22 °C la notte con circa 70% di umidità. Ricordati di inserire molti rami con foglie e possibilità per arrampicare.

I fasmidi sono molto amati dai bambini. Adeguati agli animali, che si possono allevare benissimo in piccoli gruppi, sono terrari con 40 cm di lato. Il substrato in terra di cocco o terra per terrari ( JBL TerraCoco Humus o JBL TerraBasis ) ha uno strato di circa 3 cm. Inserisci le piante di foraggio in piccoli vasi.

Tra i coleotteri più popolari si trovano le Anthicidae e le cetonie dall'Africa. Terrari della misura 30 x 20 x 20 cm (L/P/A) sono assolutamente sufficienti. Questi coleotteri amano uno strato spesso di fogliame, terra di bosco e legno marcio.

Centopiedi e scolopendre

Al contrario delle scolopendre altamente tossiche i centopiedi sono del tutto innocui. Vivono per lo più nelle zone tropicali in quasi tutto il mondo. Le scolopendre sono predatori e hanno bisogno di un terrario di 40 cm di lato. Un substrato leggermente umido, fatto di un misto di sabbia e terra, cuscini di muschio e un pezzo di sughero per nascondersi sono ideali. È necessaria una ciotola piatta per l'acqua.