Malattie dei pesci da laghetto

Malattie dei pesci da laghetto

Quali sono le malattie dei pesci e come si possono combattere?

Molti tra i proprietari di laghetti credono che le malattie ittiche vengano importate e trasmesse da pesci malati. Per fortuna questo è un caso molto raro e, in gran parte, sta a te mantenere i pesci sani. Più del 90% delle malattie sono causate da condizioni di vita sbagliate che riguardano incontrollati valori dell'acqua fino a una nutrizione insufficiente!

Suggerimento

Sul sito della JBL trovi l' Ospedale online che ti offre una panoramica completa delle malattie (anche nell'acquario) con più di 500 immagini.

Malattie dei pesci

Semmai i tuoi pesci nel laghetto dovessero ammalarsi, ti aiutiamo qui a riconoscere la malattia e ti suggeriamo gli interventi mirati per combatterla efficacemente.

Identificazione delle malattie dei pesci

Non è tanto facile descrivere le malattie dei pesci. Per questa ragione abbiamo raccolto centinaia di foto che ti aiuteranno a identificare la malattia del pesce. Dai un'occhiata al Ospedale online . Qui ha la possibilità di diagnosticare le malattie dei pesci mediante le fotografie o una chiave dicotomica. Un clic sulla foto della malattia ti porterà alla corrispettiva malattia ittica con il relativo trattamento e le possibilità di equivoco.

I fattori che provocano le malattie dei pesci da laghetto

Anche se le malattie dei pesci da laghetto sono dovute a parassiti, batteri o ad altri agenti patogeni, queste sono spesso una conseguenza provocata da altri fattori. La fluttuazione dei livelli di pH dell’acqua del laghetto (con un basso pH 6 al mattino e un pH alto la sera) può portare ad un indebolimento dei pesci. Ed è questa debolezza che rende possibile in primo luogo l’infezione da parte di germi patogeni o di parassiti. La situazione è paragonabile a quella degli esseri umani. Anche noi siamo particolarmente vulnerabili alle malattie quando siamo molto stressati.

Perciò un ambiente con acqua stabile e una buona nutrizione costituiscono le migliori misure preventive contro le malattie ittiche. Affronta le malattie dei tuoi pesci con un medicinale adatto e controlla poi i parametri della tua acqua per trovare la causa. Eventualmente passa a un mangime qualitativamente molto elevato, adeguato alla dimensione dei tuoi pesci e alle loro abitudini nutrizionali.

ProPond® / NEO Index®

Nutri i tuoi animali per tutto l’anno in modo equilibrato e naturale con il mangime per pesci JBL ProPond, così che rimangano a lungo sani e attivi. Tutti i prodotti ProPond di questo particolare concetto nutritivo contengono ingredienti di alta qualità in sintonia con il NEO Index®.

L’insorgere di una malattia dopo l’aggiunta di nuovi pesci

Gli appassionati di laghetti osservano a volte che l’aggiunta di nuovi pesci causa l’insorgere di malattie, e ne deducono che il rivenditore abbia loro venduto dei pesci da laghetto ammalati. Ma non è corretto! Ancora una volta un confronto con noi uomini può aiutarci ad illustrare meglio il problema. Quando gli spagnoli conquistarono il Sud America nel 1500 d.C. circa, introdussero l’”innocua” influenza. I nativi del Sud America che non erano mai stati esposti a tale virus, non avevano sviluppato alcuna resistenza verso di esso e morirono a migliaia. Può essere simile nel laghetto. I pesci appena introdotti sono portatori di alcuni parassiti innocui, contro i quali hanno sviluppato una buona resistenza. Se i tuoi pesci da laghetto non sono mai entrati in contatto con tali germi, sono quindi molto sensibili. Per questo un rafforzamento del sistema immunitario dei tuoi pesci e dei nuovi arrivati (il problema si presenta ovviamente in entrambe le direzioni) con AccliPond è vivamente raccomandato!

Panoramica delle malattie dei pesci da laghetto

Ci sono alcune malattie che insorgono ripetutamente tra i pesci da laghetto e che si possono trattare in modo rapido e sicuro con i medicinali specifici. Esistono solo poche malattie dove purtroppo un trattamento è escluso, come il Koi Herpesvirus. Qui ti presentiamo le malattie più importanti dei pesci da laghetto e ti spieghiamo se e come curarle.

Parassiti

La malattia dei puntini bianchi (ictioftiriasi), causata dall'Ichthyophthirius multifiliis

Si tratta di un parassita del gruppo degli animali monocellulari (ciliati) che è possibile eliminare facilmente e in modo rapido con JBL MedoPond Plus *. Il ciclo biologico di questo parassita comprende diversi stadi nei quali è impossibile ucciderlo. Soltanto nella fase di nuoto libero (teronte) è possibile combatterlo con successo. Il trattamento quindi va eseguito per un periodo di 15 giorni ad una temperatura dell'acqua di 25 °C. Con temperature inferiori si prolunga il periodo del trattamento.

Al termine di un trattamento va somministrato AccliPond per rigenerare la mucosa.

Sanguisuga del pesce (Hirudinea)

Le sanguisughe, che possono raggiungere i 5 cm, si attaccano alla pelle del pesce. Succhiando il sangue possono provocare infezioni fungine o batteriche. I rimedi disponibili in commercio non possono combattere il parassita e nemmeno i medicinali su ricetta sono in grado di uccidere le uova delle sanguisughe. È però possibile rimuovere il parassita meccanicamente con una pinzetta. In seguito è necessario aggiungere all'acqua del laghetto JBL Ektol bac Pond Plus * contro le infezioni batteriche secondarie. In alternativa è possibile fare un bagno ai pesci in una soluzione di cloruro di sodio (sale da cucina) al 2-3% per alcuni minuti. Il bagno fa sì che le sanguisughe si stacchino dal pesce. Anche in questo caso è consigliata una prevenzione contro le infezioni batteriche.

Verme ancora = Lernea

Benché questo parassita lungo fino a 20 mm venga chiamato "verme" in realtà è un crostaceo. Negli stadi giovanili, il parassita può sopravvivere circa 5 giorni senza un ospite. Con JBL ArguPond Plus * intervenire risulta facile e veloce. Dopodiché suggeriamo di usare un rimedio antibatterico come JBL Ektol bac Pond Plus *, per evitare un'infezione della ferita. L'attacco della Lernea indebolisce il pesce ospite e può provocare infezioni batteriche o fungine.

Pidocchio del pesce (Argulus)

Il pidocchio delle carpe Argulus è facile da riconoscere sul pesce colpito. Si tratta di un parassita grande un centimetro con un corpo rotondo, appiattito. Il pidocchio delle carpe fa parte dei crostacei parassitari Branchiura che include circa 70 tipi di parassiti. Essi perforano la cute del pesce per succhiarne il sangue. La puntura può provocare infiammazioni e infezioni. Se il pesce è molto infestato può anche dimagrire. Trattamento:

JBL ArguPond Plus * è stato appositamente sviluppato per combattere Argulus e Lernea. I bagni in cloruro di sodio o permanganato di potassio praticamente non hanno nessun effetto. È possibile staccare le Lernea dal pesce con una pinzetta. Si raccomanda di usare successivamente un rimedio antibatterico come JBL Ektol bac Pond Plus * per evitare un'infezione batterica della "ferita".

Vermi della pelle e delle branchie (trematodi)

La maggior parte dei vermi che parassitizzano i pesci da laghetto possono essere trattati in maniera rapida ed efficace con JBL ArguPond Plus *. Osservando bene, i vermi della pelle (Gyrodactylus) si vedono a occhio nudo sulla pelle del pesce. I vermi delle branchie invece si possono diagnosticare in modo sicuro solo dopo una raschiatura delle branchie. Nel caso di vermi delle branchie ovipari è necessario un trattamento duplice.

Gyrodactilus
Gill flukes under the microscope

Nel caso di cestodi serve il principio attivo Praziquantel che nella maggior parte dei Paesi può essere prescritto soltanto dai veterinari. Per questo motivo non in tutti i Paesi è permesso vendere il medicinale JBL GyroPond Plus (con Praziquantel).

Micosi (Achlya)

Le micosi sul pesce sono facilmente riconoscibili grazie alle loro forme simili a batuffoli di cotone. Aggiungendo JBL MedoPond Plus * si possono trattare in maniera veloce ed efficace. È importante iniziare velocemente con il trattamento perché il fungo rilascia dei velenosi prodotti metabolici nell'organismo del pesce. Questo avvelenamento costituisce infatti il problema principale mente il pesce è capace di rigenerare facilmente la distruzione della pelle e del tessuto nel decorso della guarigione. Nella micosi visibile si tratta spesso di un'infezione secondaria. L'infezione primaria può essere ad esempio di natura batterica. Perciò si raccomanda un trattamento combinato:

JBL Ektol bac Pond Plus * contro l'infezione batterica primaria. Va accompagnato da AccliPond per ricostruire e proteggere durevolmente le mucose distrutte dei pesci.

Infezione da Aeromonas e Pseudomonas

La malattia causata da questi patogeni si riconosce dalla corrosione delle pinne, dalla necrosi e poi dalla perdita completa della parte del corpo colpita. Aggiungendo JBL Ektol bac Pond Plus * si riesce a fermare rapidamente questa malattia e al pesce sarà possibile rigenerare completamente le parti del corpo lesionate. Per la ricostituzione delle riserve energetiche dei pesci raccomandiamo di dare ai pesci 2 volte alla settimana JBL Atvitol sul mangime. La causa di quest'infezione è da attribuire a una bassa qualità dell'acqua anche se si tratta di una patologia batterica. I batteri dei gruppi Aeromonas e Pseudomonas difatti proliferano in modo spaventosamente rapido nel laghetto, se la qualità dell'acqua è insufficiente. Non è soltanto necessario il giusto rimedio ma anche il miglioramento dei parametri dell'acqua. I parametri più importanti da controllare ed eventualmente correggere sono: la durezza carbonatica (KH), il pH, l'ammonio (NH4), l'ammoniaca (NH3) e il nitrito (NO2). Troverai tutte le spiegazioni su questi valori dell'acqua e le istruzioni per correggerli nel Ospedale online e nel Test dell'acqua – tutti i parametri .

Lesioni, ulcere e simili

Le infezioni batteriche esterne e interne possono presentarsi nei modi più diversi, e si può combatterle rapidamente ed efficacemente con JBL Ektol bac Pond Plus *. Spesso appaiono delle zone biancastre sulla pelle del pesce, possono manifestarsi anche dei punti iniettati di sangue o anche sintomi del tutto diversi. Una diagnosi esatta si può effettuare solo con il microscopio. Spesso si pensa subito ad un'infezione parassitaria e si sceglie un rimedio adeguato come JBL MedoPond Plus * e se non c'è miglioramento si continua con un trattamento contro le infezioni batteriche con JBL Ektol bac Pond Plus *, che va accompagnato da AccliPond per ricostruire e proteggere durevolmente le mucose distrutte dei pesci.

Viremia primaverile, SVC / viremia / eritrodermatite

Si tratta di una malattia virale nei pesci (specialmente in quelli ciprinoformi come le koi). Il fattore scatenante è un virus con il nome Rhabdovirus carpio (virus a RNA). La malattia appare di solito in primavera, in laghetti con temperature tra 10 e 20 °C. I sintomi sono: petecchie emorragiche sulla pelle (al piede delle pinne), comportamento apatico, certe volte esoftalmo e distensione addominale. I pesci che sopravvivono alla malattia possono rimanere portatori della malattia per tutta la vita senza mostrare sintomi. Un trattamento diretto con medicinali attualmente non è possibile. Importante è migliorare le condizioni di allevamento. Vitaminizzare del mangime con JBL Atvitol aiuta molto e va accompagnato da AccliPond per ricostruire e proteggere durevolmente le mucose distrutte dei pesci. Anche l'aumento della temperatura dell'acqua sopra i 20 °C viene descritto come possibile aiuto (dott. Sandra Lechleiter, Le malattie delle koi).

Proliferazioni ulcerose sul corpo, ulcere della pelle

I fattori scatenanti delle ulcere sul corpo del pesce sono batteri ubiquitari che si trovano nell'acqua o nel corpo del pesce. In circostanze ambientali negative possono proliferare in maniera vertiginosa e portare problemi. Un rimedio antibatterico come JBL Ektol bac Pond Plus * agisce perfettamente contro i batteri ma non contro la causa. Quindi si deve assolutamente studiarla: vanno controllati l'inquinamento dell'acqua, la popolazione ittica, la vegetazione, l'alimentazione e il contenuto di ossigeno. Nel laghetto da giardino si può osservare che questi problemi si verificano spesso in primavera. Le temperature in aumento accompagnate dall'aumento dell'attività dei pesci e le mancanti riserve energetiche conducono spesso allo scoppio della malattia. L'intervenzione e soprattutto la prevenzione sono molto facili: non appena i pesci iniziano a consumare cibo dopo la pausa invernale, va dato loro il giusto mangime adatto alle basse temperature ( primavera ). Un'aggiunta settimanale di JBL Atvitol provvede i pesci con vitamine rinforzanti per evitare lo scoppio della malattia.

Koi herpes virus, KHV

Insorge spesso in estate, anche se i pesci sono curati nel miglior modo possibile, ed è altamente contagioso. Il patogeno è un virus che si riproduce solo con temperature sopra i 10 e sotto i 30 °C e che di solito infesta soltanto le carpe koi. I pesci mostrano alterazioni massicce della mucosa e muoiono entro pochi giorni. Nelle branchie si riconosce una necrosi netta (sbiadimento e decomposizione). Il risultato è che i pesci stazionano in superficie boccheggiando. Spesso si possono osservare occhi infossati. Non esiste un trattamento efficace. I pesci che sopravvivono rimarranno per tutta la loro vita portatori del virus e quindi contagiosi.

Occhi sporgenti (esoftalmo)

Uno o entrambi gli occhi sporgono in modo particolare dalla testa. Le cause di questa malattia ben visibile possono essere varie. Nella maggior parte dei casi la causa è un peggioramento della qualità dell'acqua. Consigliamo vivamente un controllo di pH, KH, ammonio, nitrito e nitrato. È stato anche osservato che una carenza di vitamine nel mangime può portare all'esoftalmo. Controlla per cortesia se i tuoi pesci ricevono una dieta varia e se le scatole di mangime vengono consumate entro 3 mesi al massimo perché dopo tre mesi dall'apertura non si trovano quasi più vitamine nel mangime. Sarebbe a questo punto necessario un apporto supplementare di vitamine con JBL Atvitol . Se è solo un pesce ad essere colpito può trattarsi anche di un'infezione batterica. In questo caso è necessario somministrare rapidamente JBL Ektol bac Pond Plus per combattere la malattia ed evitare che si propaghi. Si potrebbe trattare anche della tubercolosi ittica che è incurabile.

Pesce marino con esoftalmo

* Per rischi o effetti collaterali leggere attentamente il foglio illustrativo e informarsi dal veterinario o dal farmacista.