Specie di invertebrati

Fantastici abitanti dell'acquario senza spina dorsale: gli invertebrati

Sebbene un acquario marino offra una scelta molto più grande di invertebrati, ci sono anche tanti begli invertebrati per l'acquario d'acqua dolce. Gamberetti, crostacei e lumache sono animali molto popolari e molte specie possono essere tenute anche in acquari piccoli. La legge per la protezione degli animali tedesca dice ad es. che i pesci sono da curare solo in acquari a partire dai 54 litri!

Cura

Come i crostacei, i gamberetti dipendono dall'ossigeno nell'acqua per via delle loro branchie. L'acqua dell'acquario deve essere quindi ben arieggiata dal filtro o da una pietra porosa. È importante che l'apertura di risucchio del filtro non rappresenti un pericolo per i gamberetti (e i loro piccoli)! Prediligi quindi i filtri con una spugna davanti all'apertura di risucchio. Molto adatti sono: JBL CristalProfi m greenline , JBL ProSilent TekAir .

È indispensabile controllare se l'acqua corrente contiene del rame ( JBL Cu kit per test rame ). Se si rileva anche solo una minima traccia di rame DEVE essere utilizzato uno speciale condizionatore d'acqua ( JBL Biotopol C ) perché il rame è di importanza vitale per i gamberetti ma nel momento che è possibile misurarlo è letale. I concimi per piante JBL ( JBL Ferropol , JBL Ferropol 24 ecc.) contengono del rame ma MAI in quantità tossiche per gli invertebrati, possono quindi essere utilizzati senza problemi.

Selezione degli invertebrati

Qui puoi trovare una visione d'insieme dei gruppi di invertebrati più importanti e le loro esigenze:

Lumache

Le lumache possono dare fastidio o essere molto apprezzate. Ci sono specie di lumache bellissime ed interessanti che sono sempre più amate.

Crostacei

Il sottotipo dei crostacei comprende più di 50.000 specie. Ve ne sono di più che nell'ordine dei pesci!

La popolarità più grande ce l’hanno di sicuro i gamberetti perché sono pacifici e rimangono di solito piccoli. Difatti, proprio per gli amici degli acquari minori di 50 litri, i gamberetti sono ideali.

Anche tante specie di granchi sono molto popolari ma pochi di loro sono veri abitanti d'acquario e preferirebbero un acquaterrario con una parte emersa ad un puro acquario con solo acqua.

Un ulteriore gruppo è composto dai crostacei che certe volte, per via del loro aspetto, vengono chiamati astici d'acqua dolce. In questo caso devi sapere esattamente quanto diventa grande la specie, perché molte raggiungono dimensioni notevoli, diventano incompatibili e possono anche diventare un pericolo per la tua popolazione ittica.

Socializzazione

I gamberetti nani (specie Caridina e Neocaridina) sono animali molto socievoli mentre i gamberetti macrobrachium sono solitari. I pesci grossi possono diventare pericolosi per i piccoli gamberetti nani, con i gamberetti macrobriachium invece la situazione è l'esatto contrario.

Specie di crostacei piccoli come Cambarellus e Procambarus sono tranquilli e facili da socializzare.

Le grandi specie Cherax possono creare problemi agli altri abitanti dell'acquario ed è quindi consigliato tenerli in un acquario specifico. Anche se, di giorno, i crostacei lasciano in pace i pesci, di notte i pesci che dormono possono diventare facili prede.

Differenze di sesso

Con molti crostacei non è difficile riconoscere il sesso. I gonopori si assomigliano ma sono presenti in diversi punti: nei maschi si trovano tra la coppia di gambe posteriori, nelle femmine più avanti.