Ottimizzare i valori dell'acqua

I corretti valori dell’acqua sono la garanzia per un acquario marino bello e funzionante. Ti mostriamo come ottenerli.

Temperatura

Temperatura

Per i pesci tropicali d’acqua marina e per gli invertebrati la temperatura ottimale è compresa tra i 24 e i 27 °C. La temperatura minima è di 20 °C e la massima di 30 °C. Tuttavia queste temperature estreme non devono mai durare per un lungo periodo. Con l’aiuto di un termoriscaldatore (ad es. JBL ProTemp S 25 ) scegli la temperatura desiderata, che viene poi automaticamente mantenuta. Se la temperatura dovesse superare i 30 °C o rimanere per lungo tempo sui 29 °C è necessario un refrigeratore ( JBL Cooler ). Il termometro Premium JBL ti indica con esattezza la temperatura dell’acqua in passi di 0,5 °C su una scala ben leggibile. Fanno eccezione gli acquari mediterranei e atlantici che non devono superare i 24 °C. Qui sono necessari refrigeratori per abbassare la temperatura dell’acqua. Questi refrigeratori tuttavia sono costosi.

Salinità

Salinità

La salinità indica il contenuto di sali sciolti per ogni chilo d’acqua marina in per mille (‰). La salinità media dell’acqua marina è di 34,7 ‰. Tuttavia questa varia a seconda della regione geografica dei mari. Nell’acquariofilia la densità migliore è di 1,022 (normale) fino a 1,025 (Mar Rosso) a 25 °C che corrisponde a una salinità di 33 fino a 36 ‰. La densità dell’acqua gioca un ruolo decisivo solamente nell’acquariofilia marina, dove viene misurata a mezzo di un densimetro speciale, chiamato aerometro. La densità dell’acqua permette di determinare la sua salinità. Gli aerometri sono sempre calibrati su una certa temperatura dell’acqua. Se la temperatura dell’acqua non corrisponde alla calibratura, si trova un fattore di correzione nelle tabelle corrispondenti. L’aerometro professionale JBL Aräometer ha una precisione di lettura di 0,0005 unità e possiede un termometro incorporato con una scala di correzione della temperatura. La lettura del valore sull’aerometro avviene all’altezza della superficie dell’acqua, non all’altezza dell’acqua vicino al vetro che è leggermente più alta a causa della tensione superficiale dell’acqua. Aggiungendo acqua o sale puoi regolare esattamente la densità.

Calciumarin

Durezza carbonatica

La durezza carbonatica (KH) è uno dei fattori più importanti per un acquario marino funzionante. Il KH stabilizza il pH dell’acqua e funge da assicurazione sulla vita dell’acquario. La durezza carbonatica non deve mai scendere sotto 7 e non superare un massimo di 10 °dKH. I valori più alti non sono di per sé dannosi ma creano spesso problemi con altri valori dell’acqua. Per esempio, con valori del KH superiori a 10 diventa spesso problematico regolare il valore di calcio e magnesio al livello desiderato. Aumento: aggiungendo JBL CalciuMarin alzi il KH e il contenuto di calcio. Un reattore di calcio offre la possibilità tecnica di alzare questi due valori. In un contenitore separato il materiale calcareo viene sciacquato con acqua. Aggiungendo CO2 (anidride carbonica), il pH nel reattore di calcio si abbassa a 6 e il calcio si scioglie nell’acqua che viene rilasciata a gocce nell’acquario. Con il JBL KH Test determini con esattezza in pochi minuti il valore del KH nella tua acqua marina.

pH

pH

Il valore del pH indica l’acidità dell’acqua. L’acqua marina è alcalina e mostra valori di pH tra 7,9 e 8,4. Ideale è un valore mattutino del pH di 8,0 che può aumentare nel corso della giornata fino a 8,3. Se il valore del pH è troppo basso oppure troppo alto esamina il KH che stabilizza il pH. Se la durezza carbonatica è troppo bassa si hanno quasi sempre forti oscillazioni del pH. Non appena hai riportato il KH nell’ambito giusto tra 7 e 10 °dKH anche il pH dovrebbe ritornare nell’ambito giusto. Se hai un filtro biologicamente attivo (non solamente materiale filtrante meccanico), questo filtro produce degli acidi che abbassano il valore del pH. Inserisci nel filtro come ultimo materiale filtrante frammenti di corallo perché questi legano gli acidi che si sono formati e addizionalmente rilasciano un po’ di KH e di calcio nell’acqua. Anche un reattore di calcio mal regolato causa spesso l’abbassamento del pH. L’acqua NEL reattore deve avere un pH basso di circa 6,0 e va aggiunta all’acquario goccia a goccia. Se invece se ne immette troppa di quest’acqua, il pH si abbasserà anche nell’acquario.

Calcio

Calcio

Il calcio (Ca) è un macroelemento molto importante di cui hanno bisogno in particolare i coralli per crescere sani ma anche altri invertebrati e pesci. Il contenuto di calcio del mare spazia da 380 a 460 mg/l. I valori ideali si aggirano intorno ai 440 mg/l. Valori molto più alti non solo non migliorano la crescita dei coralli ma creano problemi con altri valori dell’acqua come il KH e il magnesio. Tramite l’aggiunta di JBL CalciuMarin aumenti il tuo livello di calcio. Un reattore di calcio offre la possibilità tecnica di alzare i valori del KH e del calcio. In un contenitore separato il materiale calcareo viene sciacquato con acqua. Aggiungendo CO2 (anidride carbonica), il pH nel reattore di calcio si abbassa a 6 e il calcio si scioglie nell’acqua che viene rilasciata a gocce nell’acquario. Con il JBL Test Mg/Ca determini con precisione e in pochi minuti l’esatto contenuto di magnesio nella tua acqua marina.

Kalkrotalgen 2

Magnesio

Il magnesio (Mg) è, assieme alla durezza carbonatica e al contenuto di calcio, il terzo fattore che deve regolarmente essere misurato ed eventualmente corretto. Negli oceani i contenuti di magnesio sono tra 900 e 1400 mg/l. Negli acquari è riprovato che un contenuto di magnesio di circa 1200 mg/l è il valore ideale. Se i contenuti di magnesio sono troppo scarsi, le alghe rosse calcaree non crescono o crescono molto male. Anche valori troppo alti di magnesio non sono ideali perché l’acqua possiede una limitata capacità di assorbimento dei minerali e dei sali. Se questa capacità di assorbimento è occupata dall’eccessiva quantità di magnesio, altri importanti minerali non verranno sciolti in quantità sufficiente o non potranno svolgere il loro effetto. Aggiungendo JBL MagnesiuMarin puoi aumentare il tuo contenuto di magnesio fino al valore ideale.

Ammonio

Ammonio

L’ammonio (NH4) costituisce il primo gradino della decomposizione dell’azoto. Negli acquari in funzione da più di quattro settimane l’ammonio non dovrebbe essere più rilevabile. Solamente nella fase iniziale del nuovo acquario si possono registrare alti valori d’ammonio. Con valori del pH sopra i 7,0 una parte dell’ammonio atossico si trasforma in ammoniaca velenosa (NH3). Perciò quando si esegue un test dell’ammonio si deve controllare anche il pH in modo che dalla tabella allegata si rilevi quanto ammonio si è trasformato in ammonica velenosa. Alti valori di ammonio implicano uno squilibrio batterico, forse causato dalla somministrazione di farmaci. Utilizzando JBL Denitrol aggiungi alla tua acqua marina milioni di batteri vivi che decompongono l’ammonio.

Nitrito

Nitrito

Il nitrito (NO2) si forma nella decomposizione batterica dell’ammonio ed è altamente tossico per i pesci. In un acquario con ecosistema intatto il nitrito viene trasformato immediatamente in nitrato (NO3) e non è più misurabile. Un valore misurabile di nitrito indica un problema con l’equilibrio batterico nell’acquario, del quale si deve trovare la causa. Una somministrazione di farmaci, ad esempio, può influire molto negativamente sulle culture batteriche. Aggiungendo JBL Denitrol fornisci alla tua acqua marina milioni di batteri vivi che decompongono l’ammonio e il nitrito.

Nitrato

Nitrato

Il nitrato (NO3) non è tossico, ma è un nutriente delle alghe. Basse concentrazioni di nitrato nell’acquario marino rinforzano addirittura la crescita di molte alghe. In caso di concentrazioni maggiori di 50 mg/l raccomandiamo l’impiego di uno speciale materiale filtrante ( JBL BioNitratEX ), nel quale si insediano i batteri che decompongono il nitrato grazie allo scarso contenuto di ossigeno presente all’interno del materiale. Se curi molti coralli e il valore del nitrato tende verso lo zero, puoi stimolare la crescita dei coralli aggiungendo nitrato. A questo scopo si presta bene un prodotto che deriva dall’acquariofilia d’acqua dolce ( JBL ProScape N Macroelements ). Il dosaggio va testato a piccoli passi.

PhosEx ultra

Fosfato

I fosfati (PO4) sono innocui per i pesci e gli invertebrati ma formano, come nutrimento principale delle alghe, la base per la loro crescita. Se hai dei problemi con un’eccessiva proliferazione delle alghe, misura il valore di fosfato della tua acqua (anche l’acqua a cui aggiungi più tardi il sale). Puoi abbassare gli eccessivi valori di fosfato semplicemente aggiungendo un prodotto antifosfato ( JBL PhosEX ultra ) che estrae il fosfato dall’acqua senza effetti collaterali.

Nel JBL Laboratorio online per l’analisi dell’acqua ti diamo la possibilità di inserire direttamente i tuoi valori dell’acqua e farli analizzare da noi.