Spedizione esplorativa nell’Oceano Indiano

JBL Spedizione esplorativa 2018 nell’Oceano Indiano

Maurizio - una perla nell'Oceano Indiano

Le navi da crociera al largo dell'isola di Maurizio dicono già tutto: assieme alle Seychelles l'isola fa parte delle mete preferite nell'Oceano Indiano. Noi invece avevamo dei piani del tutto diversi: intendevamo paragonare la fauna subacquea di Maurizio con quella del Madagascar e delle Seychelles. Come si distingue la crescita dei coralli? Ci sono differenze nei valori d'acqua? Così la mattina caricavamo due barche e ci inoltravamo verso diversi punti di immersione.

Non è facile valutare la velocità di crescita dei coralli. Ma un relitto di cui si sa quando è affondato ne permette una valutazione molto precisa. Abbiamo visitato i due relitti delle navi Emily e Waterlilly, affondate nel 1981 e nel 1982 e che si trovano a circa 25 m di profondità sul fondo sabbioso.

Sulle murate crescevano Acropore che in 37 anni erano cresciuti soli 40 cm. Quindi la velocità della crescita è di circa un centimetro all'anno. Nell'acquario e in altri posti le madrepore possono crescere più di 10 cm all'anno!

Ad una profondità di 25 metri rimane solo una parte dello spettro del sole a trapassare l'acqua. La quota rossa della luce viene assorbita a partire dagli 8 metri e così a questa profondità tutto pare già molto blu. I tipi di coralli sui relitti rispecchiano molto bene questa ridotta radiazione di sole. Si trovano più coralli molli che duri. I coralli molli, di regola, non possiedono alghe endosimbiontiche (zooxantelle) che dipendono dalla luce solare. Si nutrono completamente di plancton.

Un'immersione in relitto assieme a molti subacquei è una cosa un po' critica. I relitti piccoli sono subito affollati e sulle fotografie si vedono più bollicine d'aria che i resti di relitto. Ideale sarebbe essere il primo o l'ultimo sul relitto così da poter fare delle belle riprese senza altri subacquei e bollicine d'aria.

All'inizio dell'immersione anche gli abitanti del relitto sono ancora presenti e tranquilli. Abbiamo incontrato pesci scorpioni, pesci cofano, scorfani a foglia e persino pesci pietra.

Soltanto i pesci anemone (Amphiprion chrysogaster) sono così rilassati da sopportare ogni subacqueo e ogni ripresa. Non si deve però dimenticare l'alleanza simbiotica che il pesce stringe con l'anemone.

Le analisi dell'acqua mostravano i seguenti valori: contenuto di magnesio 1220 mg/l, pH 8.2, KH 8 ° dKH, calcio 460 mg/l, densità 1.025. La differenza al Madagascar consisteva solo nel contenuto di magnesio che là era più alto di 120 mg/l.

Con circa 25 °C la temperatura dell'acqua era minore di quella del Madagascar. In tutto la biodiversità era nettamente minore di quella nel nord del Madagascar che si trova solo 1200 km al nordovest.

L'ultimo giornoGoolam Sufraz, l'importatore JBL, organizzò assieme a suo fratello una gita molto interessante per il nostro staff di ricerca. Eravamo comunque molto obbligati verso Goolam e il suo staff. Si occupava di noi come una madre, così che noi da allora lo chiamiamo Mamma Goolam. In quest'occasione desideriamo ringraziarlo di cuore ancora una volta per tutto il fantastico aiuto! Con due battelli veloci siamo andati a due isole piccole (Flat Island) 16 km al nord di Maurizio. Una delle due isole era circondata da alte barriere e possedeva degli strapiombi molto belli sotto i quali la vita marina riceveva poco sole. Perché quest'isola viene chiamata poi Flat Island?

L'acqua era estremamente limpida e la fauna marina si differenziava molto da quella che avevamo visto finora. In gran numero si vedevano grandi pesci angelo, anche i rari pesci farfalla e pesci dottore. Dovevamo fare solo attenzione con il mare mosso per non finire sulle rocce come mangime grattugiato per i pesci. Questa acqua limpida era perfetta per immergersi senza bombola. I pesci sono molto meno irritati dagli snorkeler che non dai sub con il fruscio delle bolle.

Già essendo in Maurizio non volevamo lasciarci perdere il più bel negozio di animali. Il nostro importatore, oltre all'importazione, gestisce anche questo negozio con un impianto di acquari spettacolari. Il nostro direttore delle vendite, Didier Lergenmuller, iniziò subito ad ottimizzare gli scaffali non appena entrato nel negozio. In uno degli acquari scopriremmo il bello ed endemico ciclide Paratilapia pollini che sfortunatamente non avevamo trovato in Madagascar.

Naturalmente ci interessavano anche il bosco pluviale e i biotopi d'acqua dolce in Maurizio. Nella letteratura specializzata e in internet non vi si trova niente o quasi niente. Un biologo molto esperto ci accompagnò in un parco nazionale nel centro di Maurizio. Alla nostra domanda riguardo i pesci d'acqua dolce rispose: "Non ci sono quasi pesci. Qui vive soltanto una specie di trote."

Ma già dal sopra potevano riconoscere varie specie di pesci sotto lo specchio d'acqua. Questa fu la vera e propria ragione per scendere nell'acqua veramente molto fresca. Le specie di ghiozzi erano difficili da identificare ma definitivamente c'erano un'anguilla marmorata e una specie di Pangio kuhlii.

Un'esperienza particolare: lo snorkeling nel ruscello nel centro di Maurizio

Questo incontro con i pesci d'acqua dolce fu completamente inaspettato. Molte specie, ghiozzi sconosciuti e un'anguilla marmorata. Era valsa la pena di portarsi dieto la Bresser ActionCam.