Tutto ebbe inizio nel 1960 con un piccolo negozio zootecnico a Ludwigshafen, aperto da Joachim Böhme, droghiere, entomologo e acquariofilo di Dresda, che fece così del suo hobby la sua professione. Quando le malattie dei pesci ornamentali divennero un problema, sviluppò un rimedio di nome Punktol contro la malattia dei puntini bianchi, chiamata “Ichtyo” tra gli acquariofili. Un rimedio ancora oggi in commercio. Per poter lanciare sul mercato questo prodotto, aveva bisogno di un nome di marca, che compose dalle sue iniziali JB e quella della sua città, Ludwigshafen.

Dall’esordio del marchio JBL, l’impresa si sviluppò rapidamente e divenne uno dei più grandi fornitori per prodotti per acquari, terrari e laghetti da giardino in Germania. Dal 1984 la sede dell’impresa si trova a Neuhofen, nel Palatinato. Si estende su uno spazio di 2,5 ettari e vi lavorano 160 dipendenti. Al giorno d’oggi l’impresa JBL fornisce 60 paesi in tutto il mondo con un assortimento di più di 1000 prodotti e più di 300 parti di ricambio.

Anche oggi, sotto la guida di Roland Böhme, figlio del fondatore dell’impresa, l’attenzione è rivolta soprattutto alla ricerca.

Il nostro fine è che tutti gli animali nell’acquario, nel terrario e nel laghetto da giardino si sentano così bene da potersi riprodurre e proliferare in modo da ridurre così la cattura degli animali in natura. Questo richiede tuttavia una ricerca di base e dei biotopi.

Roland Böhme, gerente della JBL

Fedele al motto “All'avanguardia con la ricerca” reputa essenziale scoprire informazioni sul modo di vivere degli animali e sui loro ambienti naturali da utilizzare come base per lo sviluppo dei prodotti dell’azienda. JBL, in quanto serio produttore con esigenze molto alte, non si appoggia su dubbiose informazioni prese da internet o su dati provenienti da letterature obsolete. Per questa ragione JBL gestisce un proprio reparto di ricerca con esperti scienziati e organizza annualmente spedizioni di ricerca nelle zone patrie degli abitanti di acquari e terrari, per ottenere le informazioni di prima mano.

Inoltre JBL coopera con le più importanti istituzioni scientifiche d’Europa per ottenere i risultati più precisi.

Grazie alla molteplice cooperazione con allevatori di pesci, acquari pubblici, zoo e importatori di pesci si ha un continuo scambio di informazioni. Questo permette di ottenere sempre nuove conoscenze per poi convergerle nello sviluppo di nuovissimi prodotti.