Area tematica

Il materiale filtrante corretto

Quale materiale filtrante per quale scopo?

Il materiale responsabile dell’acqua pulita nel filtro è il cosiddetto materiale filtrante. A causa dei loro diversi compiti, vi sono materiali molto differenti tra loro. JBL ti offre la maggior parte dei materiali filtranti in due forme: come materiale „sfuso“, che puoi inserire individualmente in ogni filtro, o come materiale filtrante completamente pronto all'uso, che sta a pennello nel cestello del tuo filtro esterno JBL Cristal Profi o come cartuccia nel tuo filtro interno JBL ProCristal.

Dove inserire il materiale filtrante e quale?

Come regola generale, l’acqua ha bisogno di essere filtrata in una sequenza dal grossolano al fine. Un materiale filtrante fine, posto all'inizio, verrebbe ostruito velocemente e ridurrebbe il flusso d’acqua. Questo è il motivo per cui si fa prima un prefiltraggio grosso, seguito dal filtraggio biologico e idealmente si conclude con un ulteriore post filtraggio fine. I materiali filtranti risolutori di problemi, come per la rimozione di fosfati, sono intesi come sostituti dell’ultima parte della massa filtrante biologica (per mancanza di spazio) e vanno posizionati prima del post filtraggio.

Pulizia meccanica dell'acqua

La sporcizia aspirata direttamente dall’acquario che raggiunge il filtro ostruirebbe velocemente il materiale filtrante. C’è quindi un materiale filtrante relativamente grossolano per il prefiltraggio. Questo include una schiuma grezza filtrante ( JBL Schiuma filtrante blu grezza ), spugne filtranti per il prefiltraggio, tagliate su misura dei rispettivi tipi di filtro ( JBL CombiBloc II CristalProfi e ) e anche ceramiche grossolane filtranti ( JBL Cermec ).

Tutti i materiali filtranti menzionati si possono ripulire con un robusto lavaggio e poi reinserire.

Ciascun materiale filtrante meccanico, nel corso del tempo, sarà colonizzato da batteri decompositori, così che oltre ad avere un effetto filtrante meccanico diventa un materiale filtrante biologico. Questa fauna batterica viene ampiamente distrutta durante la pulizia e va quindi riavviata con l’aiuto di nuovi batteri ( JBL FilterStart , JBL FilterBoost ).

In passato si raccomandava di sciacquare il materiale filtrante in acqua prelevata dall'acquario. Nuove conoscenze hanno dimostrato che nel filtro non vivono soltanto batteri utili che decompongono le sostanze nocive ma vi proliferano anche germi patogeni. Per questo motivo si deve cercare di pulire scrupolosamente il materiale filtrante, distruggendo anche la popolazione batterica. Attraverso la successiva inoculazione con batteri filtranti ( JBL FilterStart ) il filtro otterrà SOLO utili batteri decompositori. Così il filtraggio batterico ripartirà subito e l'insediamento di germi patogeni sarà ridotto.

Filtraggio biologico

Il materiale filtrante biologico fornisce un'ampia aera per la colonizzazione dei batteri, che decompongono le sostanze dannose. A tal fine si possono fornire delle schiume fini filtranti ( JBL Schiuma filtrante blu fine ) o materiali preconfezionati ( JBL CristalProfi e UniBloc ). Ben più efficaci sono i materiali fatti in vetro sinterizzato, che hanno una struttura porosa fine dove i batteri si possono insediare e scomporre gli agenti inquinanti. Per i filtri più grandi con un volume a partire da circa 3 litri, JBL fornisce degli anelli in vetro sinterizzato ( JBL Sintomec ) e per i filtri più piccoli, sferette in vetro sinterizzato ( JBL Micromec ). Una colonizzazione completa del filtro da parte dei batteri dipende ovviamente dalle dimensioni: ci vogliono 2 settimane circa in acqua dolce e 2 mesi circa in acqua marina.

I materiali filtranti biologici vanno sciacquati brevemente e non puliti accuratamente, altrimenti i batteri verrebbero completamente eliminati e un reinsediamento può durare molto tempo.

Materiale filtrante per la risoluzione di problemi

A volte si accumulano delle sostanze nell’acqua che possono portare a dei problemi. I nitrati (NO3) e i fosfati (PO4) sono, tra le altre cose, degli elementi nutritivi per le alghe. I silicati (SiO2) portano alla crescita delle sgradevoli diatomee. Puoi determinare la presenza di queste sostanze utilizzando i test dell’acqua e ridurle o rimuoverle completamente tramite dei materiali filtranti specifici. Sotto Valori dell'acqua ti spieghiamo cosa puoi fare.

I materiali filtranti per la risoluzione di problemi non si possono pulire, devono essere sostituiti quando sono esauriti. Fa eccezione JBL NitratEx , che può essere rigenerato a mezzo di soluzione salina.

Dopo l’utilizzo di medicinali è importante rimuoverli dall’acqua dell’acquario facendo un cambio parziale d’acqua e inserendo del carbone attivo nel filtro. Il carbone attivo può aiutare anche nel chiarificare l'acqua da uno scolorimento. In questo caso consigliamo JBL Carbomec activ per l'acqua d'acquario con un pH fino a 7,5 e JBL Carbomec ultra per valori del pH superiori a 7,5 in acqua marina o negli acquari Tanganika.

Non si può pulire il carbone attivo. Dopo il suo uso va rimosso o sostituito.

JBL Carbomec activ
Carbone attivo di alta presatzione per i filtri degli acquari d'acqua dolce
a partire da 12,69 €
Leggi tutto Visualizza prodotto
JBL Carbomec ultra
Carbone superattivo in pellet per i filtri negli acquari marini
a partire da 16,29 €
Leggi tutto Visualizza prodotto

Per aggiungere delle sostanze naturali alla tua acqua, per una prevenzione biologica dello sviluppo delle alghe e per rendere l'acqua leggermente più acida puoi usare pellet di torba come materiale filtrante: JBL Tormec activ

Filtraggio posteriore

Dopo essere passata per il filtro, l’acqua scorrerà attraverso un materiale filtrante fine. A tale scopo sono adatte la schiuma fine filtrante, l’ovatta filtrante o la lana filtrante. Più è fine il materiale, più spesso deve essere pulito e sostituito!

Ovatta filtrante

L’ovatta filtrante è un materiale filtrante perfetto per estrarre la sporcizia dall’acqua. Ma a seconda del livello di sporcizia, può ostruirsi velocemente e ridurre il flusso d’acqua del tuo filtro. Se chiudi il tuo filtro per un attimo e lo apri, potrai vedere facilmente ad occhio nudo quanto è sporca l’ovatta filtrante. Questa è così fine che non la si può pulire ma va sostituita ad ogni lavaggio del filtro.

JBL Symec micro
Microvello per i filtri dell'acquario contro tutti gli intorbidamenti
a partire da 8,48 €
Leggi tutto Visualizza prodotto
JBL Symec ovatta filtrante
Ovatta filtrante per i filtri degli acquari contro tutti i tipi di intorbidamenti dell'acqua
a partire da 2,49 €
Leggi tutto Visualizza prodotto
JBL Symec XL
Ovatta filtrante grossa per i filtri degli acquari contro tutti i tipi di intorbidamenti
a partire da 6,69 €
Leggi tutto Visualizza prodotto
JBL Symec VL
Vello d'ovatta filtrante per i filtri dell'acquario contro tutti gli intorbidamenti dell'acqua
a partire da 7,69 €
Leggi tutto Visualizza prodotto