Area tematica

Piante

Piante d'acquario – il polmone verde del tuo acquario

Le piante acquatiche possono fare molto di più che apparire belle e produrre ossigeno. Rimuovono anche i fosfati e i nitrati (per maggiori informazioni Valori dell'acqua ) dall'acqua, agendo come concorrenti per i nutrienti delle alghe. Sono in grado di filtrare tossine dall'acqua e offrono ai pesci non solo un mangime addizionale ben accetto ma anche nascondigli. In poche parole: le piante acquatiche sono i migliori aiutanti che puoi avere nel tuo acquario!

Non risparmiare sulle piante acquatiche!

Meglio alcune piante di troppo piuttosto che una in meno. Scegli soprattutto le specie a crescita rapida invece che quelle scure che di solito crescono lentamente. Più rapida è la crescita della pianta, più sostanze nutritive sottrae dall'acqua, contribuendo a un acquario sano e funzionante.

Quali sono le piante adatte a te?

Assieme ai nostri acquari tematici, forniamo la lista delle piante adatte alla tipologia di acquario da te scelta.

Se vuoi progettare il tuo acquario autonomamente, avrai bisogno di osservare alcuni punti

Scegli presso il tuo negozio specializzato più specie diverse possibili. Non tutte le specie crescono bene alle stesse condizioni; in questo modo ci sarà una probabilità maggiore che ci siano delle specie che stiano bene nel tuo acquario.

Scegli alcune piante a crescita rapida perché assorbono dall’acqua maggiori quantità di nutrienti che favoriscono la crescita delle alghe rispetto alle specie a crescita lenta.

Verde scuro

Cresce lentamente, solitamente senza pretese, necessita di poca luce e poco fertilizzante

Verde chiaro

Spesso di rapida crescita, ama molta luce, un po' di fertilizzante, cresce meglio con una fertilizzazione di CO2

Rosso

Necessita di molta luce, molto fertilizzante e assolutamente di una fertilizzazione CO2

Piante facili da curare
  • Aegagropila linnaei
  • Anubias barteri (varie specie)
  • Bacopa caroliniana
  • Bucephalandra 'Wavy Green'
  • Cabomba aquaticaCardamine lyrata
  • Ceratophyllum demersum
  • Crinum calamistratum
  • Cryptocoryne beckettii
  • Cryptocoryne crispatula
  • Cryptocoryne wendtii
  • Echinodorus bleheri
  • Egeria densa
  • Helanthium tenellum
  • Hottonia palustris
  • Hygrophila corymbosa
  • Limnophila sessiliflora
  • Lobelia cardinalis
  • Microsorum pteropus
  • Monosolenium tenerum
  • Sagittaria subulata
  • Staurogyne repens
  • Vallisneria americana
Piante semi-esigenti
  • Alternanthera reineckii
  • Aponogeton boivinianus
  • Aponogeton ulvaceus
  • Bolbitis heudelotii
  • Ceratopteris thalictroides
  • Echinodorus 'Aquartica'
  • Echinodorus palaefolius
  • Eleocharis acicularis 'Mini'
  • Hydrocotyle tripartita
  • Hygrophila costata
  • Limnophila aquatica
  • Ludwigia glandulosa
  • Micranthemum 'Monte Carlo'
  • Nymphaea lotus
  • Pogostemon erectus
  • Pogostemon helferi
  • Rotala 'Bonsai'
  • Vesicularia ferriei
Piante esigenti
  • Glossostigma elatinoides
  • Hemianthus callitrichoides 'Cuba'
  • Hemianthus micranthemoides
  • Pogostemon stellata
  • Riccardia chamedryfolia
  • Rotala macrandra
  • Rotala wallichii
  • Utricularia graminifolia

Qual è la piantumazione corretta?

Quando inserisci le piante, tieni presente quanto queste cresceranno in altezza e di quanto spazio avranno bisogno ai lati. Le piante che rimangono più basse dovranno stare davanti, mentre è meglio posizionare le piante più alte verso lo sfondo. Puoi acquistare molte piante in vaso presso i negozi specialistici. Elimina il materiale lanuginoso dalle radici delle piante e accorcia le radici con una forbice ( JBL PROSCAPE TOOLS S CURVA ).

Successivamente inserisci le piante nel terreno con attenzione. A volte le piante fuoriescono non appena le si inserisce. Allora sono d'aiuto le mollette per piante ( JBL PROSCAPE PLANTIS ) e una pinza lunga ( JBL PROSCAPE TOOLS P DRITTA ).

Come puoi fissare le piante su legno o sassi?

Ci sono delle specie di piante che non hanno bisogno di attecchire nel terreno, ma crescono facilmente su rocce e legno. Queste includono la nota felce di Giava e molti muschi. Puoi legare queste piante con del filo da pesca e rimuoverlo dopo qualche settimana. Oppure usa un trucco degli aquascaper: attacca semplicemente le piante nel luogo desiderato con un adesivo per acquari ( JBL ProHaru Universale ). Utilizza dei guanti monouso per evitare di macchiarti le dita.

Come pui favorire l'attecchimento?

Prima di aggiungere delle nuove piante, devi potarne le radici con una forbice ( JBL PROSCAPE TOOLS S DRITTA ) ad una lunghezza di circa 3 cm.

Prima di spingere le piante nel terreno con una pinza ( JBL PROSCAPE TOOLS P CURVA ), hai l’opportunità di favorire la formazione delle radici con una sfera fertilizzante ( JBL PROFLORA Le 7 sfere ). Le sfere rilasciano i loro nutrienti lentamente e vanno sostituite dopo 180 giorni. Per la concimazione mensile consigliamo JBL PROFLORA Ferropol Root che puoi premere sotto forma di compressa nella zona delle radici. Le sfere e le compresse fertilizzanti sono un supplemento ideale per substrati nutrienti a lungo termine come JBL PROFLORA AquaBasis plus .