Accessori tecnici - acqua marina

Accessori tecnici - acqua marina

Le particolarità tecniche di un acquario marino

Una luce speciale, il flusso d'acqua, un reattore di calcio e lo schiumatoio di proteine sono gli articoli tecnici che distinguono un acquario marino da uno d'acqua dolce.

Luce

Gli acquari marini devono avere l'aspetto del mare, dunque blu. Per la loro illuminazione scegliamo piuttosto una luce fredda, vedi Luce . Se hai tubi fluorescenti (ad es. JBL SOLAR MARIN DAY ) dovresti combinarli con un tubo fluorescente blu speciale (ad es. JBL SOLAR MARIN BLUE ). Il tubo con la luce diurna in avanti sopra ai pesci e il tubo blu dietro sopra i coralli. La JBL LED SOLAR NATUR in combinazione con la JBL LED SOLAR EFFECT emettono una luce ideale per l'acquario di barriera corallina con una temperatura di colore di 7.800 K, se la JBL LED SOLAR EFFECT è regolata al massimo del blu. Contrariamente all'opinione comune che gli acquari d'acqua marina vanno illuminati con 10.000 K fino a 15.000 K, gli esperti sanno che i nostri coralli provengono da profondità minime e di conseguenza non hanno bisogno di alti gradi di Kelvin. La ragione è la "pigrizia" dei raccoglitori di coralli che non considerano necessario raccoglierli a 20-30 m di profondità se questi si trovano già a 3-6 metri di profondità sul tetto della barriera corallina, e che sono spesso di colore intenso per proteggersi contro l'UV. Le lampade a ioduri metallici (HQI) danno una luce molto adatta, ma anche un enorme calore e un alto consumo di corrente. Illumina il tuo acquario il più forte possibile! I coralli ti ringrazieranno con una bellissima crescita. NON ha senso illuminare un acquario d'acqua marina ESCLUSIVAMENTE con tubi blu. I coralli non vivono a grande profondità ma soprattutto tra la superficie e 30 m di profondità.

Se l'acquario è illuminato con tubi fluorescenti, JBL SOLAR MARIN DAY in combinazione con JBL SOLAR OCEAN BLUE T5 ULTRA 24-39 W (Non necessita di nessun'etichetta EEL. Esenzioni in conformità a (UE) 2019/2015 allegato IV 3. g) simbiosi corallo-Zooxanthellae.) è una buona scelta. I tubi fluorescenti NON sono inferiori ai LED in termini di spettro. Il loro rendimento luminoso è naturalmente inferiore a quello dei LED.

Corrente

Quasi tutti gli animali si sono abituati e adattati alle correnti nel loro habitat marino. Quindi è opportuno creare correnti nell'acquario con l'aiuto delle pompe ad acqua. Il problema più grande nelle correnti in acquario sono le cosiddette "zone morte", aree ad es. dietro a una pietra, dove lo sporco si accumula. Questi depositi riducono il potenziale redox dell'acqua e possono condurre alla crescita di alghe patinose. Rimanendo all'esempio con la pietra, con UNA sola pompa di movimento si formerebbe una zona morta su di un lato della pietra. Usando una seconda pompa di movimento opposta, azionata alternativamente con la prima via timer o interruttore temporizzato, si eviterebbe la zona morta. Queste sono le riflessioni riguardanti la direzione delle correnti nell'acquario di barriera.

Pompe (dell'acqua)

Le possibilità di impiego di pompe d'acqua nei filtri bio, come pompe di movimentazione e molte altre applicazioni

Scopri di più
Reattore di calcio

I tuoi coralli (e gli altri animali) hanno bisogno di grandi quantità di calcio, magnesio e di altri oligoelementi per crescere. Nel tuo acquario marino appena preparato, queste sostanze sono disponibili inizialmente, ma verranno man mano consumate. Hai solo due opzioni: puoi integrare il calcio ecc. con condizionatori d'acqua come JBL CalciuMarin e JBL MagnesiuMarin oppure utilizzare un reattore di calcio. Riempi il cilindro del reattore di calcio di materiali calcarei (ghiaia di corallo, scaglie di marmo ecc.) e lasciaci scorrere l’acqua marina. Di seguito collega un sistema CO2 al reattore di calcio, così da ridurre, con l’aggiunta di CO2, il livello di pH all’interno del reattore a circa 6. Non appena il pH scende al di sotto di 7, i componenti di calcio della ghiaia di corallo/scaglie di marmo si sciolgono nell’acqua e possono essere forniti all’acqua del tuo acquario goccia a goccia. Questa è sicuramente la soluzione più elegante ma anche la più costosa, in confronto a JBL CalciuMarin .

Schiumato di proteine

Lo schiumatoio di proteine consiste di un cilindro in cui fluisce l'acqua dell'acquario Una pompa o una pietra porosa creano moltissime bollicine d’aria nel cilindro. Se è presente dell’inquinamento in acqua, sotto forma di composti di proteine (da cibo, escrementi dei pesci ecc.), la grande quantità di bolle d’aria forma una schiuma che sale verso l’alto nel cilindro. Nella parte superiore del cilindro c’è un recipiente per la raccolta della schiuma. In questo modo riesci a rimuovere gli agenti inquinanti in modo elegante, PRIMA che vengano decomposti biologicamente nell’acquario. Devi soltanto svuotare regolarmente il recipiente di raccolta della schiuma, e regolare di tanto in tanto la quantità di schiuma in modo corretto. Svantaggio: gli schiumatoi di proteine non rimuovono soltanto gli agenti inquinanti ma anche i preziosi oligoelementi e le vitamine.

Misurazione della densità salina (aerometro JBL)

Con l'aiuto di un densimetro galleggiante, JBL aerometro , puoi vedere quanto sale si trova nella tua acqua. La maggior parte degli animali marini si sentono bene con una densità tra 1,022 e 1,025. Vedi Termometro . Dato che la temperatura ha un'influenza sulla misurazione della densità, l'areometro JBL permette la lettura della temperatura. Oltre alla temperatura indicata trovi sull'areometro JBL una scala di correzione che ti mostra ad es. che con un grado sotto 25 °C, dunque 24 °C, è necessario sottrarre -1 alla densità letta. Leggi 1.024, correggi di -1 verso il basso e ottieni il valore corretto 1.023. Con un grado in più devi correggere il valore verso l'alto: 1.024 più 1 = 1.025.

La salinità può essere misurata alternativamente con un buon rifrattometro. Qui poni una goccia di acqua marina su un vetrino e la guardi attraverso l'apparecchio. La densità viene riportata su una scala.

Sterilizzazione parziale UV-C

Studi scientifici ci dicono che, anche quando l’acquario marino non è eccessivamente popolato, la sua carica batterica è circa 1 milione di volte più alta che nell’oceano. Questa “pressione batterica” porta ad un’alta vulnerabilità patogena nei pesci. È un po’ come avere quattro passeggeri che tossiscono in una piccola Panda Fiat, invece di averne solo uno che tossisce in un grande pullman da viaggio. Utilizza le radiazioni germicide UV-C tramite un chiarificatore d’acqua a raggi UV-C ( JBL PROCRISTAL UV-C Compact plus 5 W ) per ridurre attivamente la quantità di germi, abbassando la pressione batterica sugli abitanti dell’acquario e migliorandone quindi la salute. I chiarificatori d’acqua UV-C sono dei dispositivi che permettono all’acqua dell’acquario di scorrere sopra una lampadina che emette raggi UV-C tramite l’uso di una pompa d’acqua ( JBL ProFlow u800 ). Le radiazioni UV-C del bruciatore uccidono i germi nel sottile strato d’acqua che scorre, chiarificandola. È importante regolare la capacità della pompa secondo i raggi UV-C, seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo. Se le pompe sono troppo forti, l’acqua scorre troppo velocemente sulla lampadina UV e non sarà sterilizzata in modo ottimale. Ecco perché sui chiarificatori JBL ProCristal UV-C si trova sempre la dimensione della pompa consigliata.

Pompe ad aria

Per quanto riguarda le pompe ad aria, hai bisogno di pompe con un'alta prestazione l/h, come la JBL PROSILENT a200 con un allacciamento all'aria o la JBL PROSILENT a400 con due allacciamenti all'aria. La serie JBL ProSilent a non solo ha un'alta prestazione ma è anche molto silenziosa. Tra le pietre porose che spesso vengono usate negli schiumatoi di proteine, sono le preferite quelle di legno ( JBL Aeras Marin . Producono bollicine finissime per un lungo periodo di tempo, elementari per una massima formazione di schiuma. Dopo un certo tempo TUTTE le pietre porose si intasano e producono meno bollicine e spesso anche bolle più grandi. Qui al più tardi vanno sostituite.

Filtri

Nell'acquario marino un filtro ha lo stesso compito come nell'acquario d'acqua dolce: raccogliere le torbidità e la sporcizia dall'acquario che poi verranno rimosse alla seguente pulizia del filtro. Per quanto riguarda la dimensione del filtro vale nell'acqua marina: meglio più grande di uno o due numeri di quella che è raccomandata sulla confezione per il tuo acquario. Nella dotazione del filtro va osservato che ci sono alcuni materiali filtranti che non sono adatti per l'acqua marina. Questo è, almeno da JBL, sempre indicato sulla confezione.

Non adatto per l'acqua marina:

  • JBL Tormec activ
  • JBL Carbomec activ
  • JBL NitratEx
  • JBL Clearmec plus

Tutti gli altri materiali filtranti JBL filter si prestano perfettamente anche per l'acqua marina

Molti acquari marini possiedono un cosiddetto sump (pozzetto) che consiste in una vaschetta alloggiata nel mobiletto sotto l'acquario vero e proprio. L'acqua scende nel pozzetto di tracimazione attraverso un canaletto e, dopo aver attraversato i materiali filtranti, viene rimandata nell'acquario da una pompa. In tali pozzetti è opportuno se l'acqua attraversa dell'ovatta filtrante (JBL Symec o JBL Symec XL) prima di arrivare allo schiumatoio di proteine o ad altri materiali filtranti. Controlla a vista lo sporco sull'ovatta e, se necessario, sostituiscila.

JBL offre grandi spugne filtranti tagliate su misura e assolutamente neutre all'acqua (JBL spugna filtrante blu grossa). Consigliamo in questo caso di scegliere la spugna grossa invece della spugna fine.

Cookie, qualche informazione e poi continua la navigazione

Anche il sito di JBL utilizza diversi tipi di cookie per poterti offrire una funzionalità completa e molti servizi. I cookie tecnici e funzionali sono strettamente necessari al funzionamento di questo sito. Inoltre utilizziamo i cookie per il marketing. Questo ci permette di riconoscerti alla tua prossima visita sul nostro vasto sito, di misurare il successo delle nostre campagne pubblicitarie e, tramite i cookie di personalizzazione, di rivolgerci a te individualmente e in modo diretto adattandoci ai tuoi bisogni, anche al di fuori del nostro sito web. Puoi decidere quali cookie accettare e quali rifiutare (per maggiori informazioni vedi "Modificare le impostazioni") in qualunque momento – anche in un momento successivo.

Anche il sito JBL utilizza diversi tipi di cookie per poterti offrire una piena funzionalità e molti servizi: i cookie tecnici e funzionali sono necessari per permetterti una comoda visita del nostro sito. Inoltre utilizziamo i cookie per ragioni di marketing. Puoi decidere in qualsiasi momento – ora o più tardi – quali cookie accettare e quali no (vedi di più sotto "Modificare impostazioni").

Nella nostra informativa privacy verrai a sapere come elaboriamo i dati personali e per quali scopi impieghiamo l'elaborazione dei dati. verrai a sapere come elaboriamo i dati personali e per quali scopi impieghiamo l'elaborazione dei dati. Ti preghiamo di confermare con "Accetto" l'utilizzo di tutti i cookie.

Hai più di 16 anni? Allora conferma l'utilizzo di tutti i cookie con "Ho preso atto" – e potrai continuare la navigazione.

Seleziona le tue impostazioni cookie

Cookie tecnici e funzionali, per fare in modo che tutto funzioni al meglio quando visiti il nostro sito.
Cookie di marketing, per riconoscerti sulle nostre pagine web e per poter misurare il successo delle nostre campagne pubblicitarie.