Il riscaldamento del suolo

Il riscaldamento del suolo porta le sostanze nutritive alle radici delle piante

Con un riscaldamento del suolo favorisci la crescita delle piante acquatiche, creando una circolazione dell’acqua nel substrato che porta l’acqua ricca di nutrienti direttamente alle radici. Il riscaldamento consta di un lungo cavetto riscaldante che sarà posizionato a serpentina sul pannello inferiore dell’acquario. Il cavetto riscalda l’acqua circostante, che sale verso l’alto. A quel punto sarà l’acqua più fredda a scorrere verso la serpentina, creando una circolazione dell’acqua sul fondale che porta costantemente l’acqua ricca di nutrienti alle radici delle piante. Solamente con substrati molto fini (sabbia fine) questa circolazione non può avvenire in maniera sufficiente, portando addirittura a un eccessivo accumulo di calore sul fondo. Raccomandiamo quindi l'uso di cavetti riscaldanti solo con substrati di granulometria a partire da 0,8 mm circa.

Il riscaldamento del suolo non riscalda l’acqua dell’acquario: serve solo da “microcircolazione” nell’area del fondale. È questo il motivo per cui il voltaggio del cavetto riscaldante è molto più basso di quello dei riscaldatori. Qui puoi leggere come installare un riscaldamento del suolo: Installazione tecnica .